CASSA SOTTUFFICIALI E UFFICIALI / Forze Armate, a rischio pensioni aggiuntive dei militari investite in Banca Marche

Roma, 2 mag 2017 – di Mario Basso (lultimaribattuta.it) – L’allarme è stato rilanciato dal sito La Notizia, ma non ha avuto l’eco dovuta, a dispetto della gravità della denuncia: le pensioni aggiuntive di ufficiali e sottufficiali dell’Esercito sono a rischio. Il perché è presto detto: sette fondi pensione, per ogni corpo delle Forze Armate, sono stati depositati in Banca Marche. Uno dei quattro istituti di credito (insieme a Banca Etruria, Carife e Carichieti) “salvati” dal Governo negli scorsi mesi. Bene, visto l’andazzo nella gestione delle banche in questione, il dubbio che i soldi che dovranno costituire le pensioni aggiuntive dei militari non siano stati investiti correttamente è più che lecito.

Non è la prima volta che si punta il riflettore sulla questione, ma il Governo fa orecchie da mercante. Neppure la riunione svoltasi lo scorso ottobre tra i vertici dello Stato maggiore della Difesa e il Cocer (Consiglio Centrale di Rappresentanza del personale militare) è riuscita a provocare una qualche reazione.

«In quell’incontro è emerso l’inquietante scenario di un default di 6 fondi su 7 in assenza di nuovi provvedimenti normativi», ha sottolineato la deputata del Movimento 5 Stelle, Tatiana Basilio che in questi mesi si è consumata le mani a forza di interrogazioni parlamentari sia alla ministra della Difesa Pinotti sia a quello dell’Economia Padoan. Niente. L’articolo completo continua qui >>> http://www.lultimaribattuta.it/65144_pensioni-forze-armate

(Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo)

Potrebbe interessarti

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.