DIFESA/Pensioni a rischio: online la petizione per chiedere tutele

Roma, 11 Mag 2017 – di Mario Basso – “Da ottobre 2016, circa 2.500 militari in quiescenza (ovvero in pensione) attendono che la Cassa di Previdenza paghi loro quanto dovuto. A causa delle dimissioni a ottobre 2016 dell’allora Presidente, stranamente riconfermato nel mese di aprile del c.a., sono stati immotivatamente sospesi i pagamenti.La Cassa di Previdenza viene versata immediatamente al termine del servizio attivo prestato da Militari dell’Esercito, della Marina, dell’Aeronautica e dell’Arma dei Carabinieri che hanno servito per anni e anni con onore lo Stato, in conseguenza di trattenute mensili versate regolarmente e puntualmente durante detto servizio mediante trattenuta sulla magra busta paga. La gestione della Cassa di Previdenza è stata affidata alla Banca Marche, concessa a seguito di una gara pubblica da parte del Ministero della Difesa. Appare anomalo che un Istituto Bancario, già dal 2011, in palese dissesto finanziario, gestisca i servizi di tesoreria delle casse previdenziali di buona parte del personale appartenente all’Esercito, alla Marina, all’Aeronautica militare ed all’Arma dei Carabinieri. L’articolo completo prosegue qui >>> http://www.lultimaribattuta.it/65591_difesa-pensioni-petizione

(Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo)

Potrebbe interessarti

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.500 - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.