La ”Naja” cambia nome. Mutatis mutandis diventa ”Servizio civile” e torna obbligatorio per tutti?

Roma, 15 mag 2017 – Una leva, ha specificato, «non più solo nelle forze armate ma con un servizio civile che divenga allargato a tutti». E mentre circa centomila penne nere camminavano davanti ad autorità e altri circa trecentomila cittadini assiepati lungo i 2,2 km del percorso per la sfilata che rappresenta l’evento centrale di ogni appuntamento nazionale Ana, a cogliere per primo l’invito del rappresentate del governo è stato il generale Claudio Graziano, capo di stato maggiore della Difesa. Per l’alto ufficiale il progetto «potrà essere molto utile» sia come «momento di formazione a servizi come la Protezione Civile» sia come «possibilità in futuro di allargare alle forze armate in caso di bisogno».

«In molti anni le forze italiane, diventate professioniste – ha aggiunto Graziano – si sono rivelate fra le migliori del mondo. La possibilità di integrare con un sistema diverso, nell’ambito del Terzo Settore, delle forze a disposizione per la pubblica utilità, per la protezione civile – ha rilevato Graziano – è un argomento che molti paesi stanno studiando e che può servire allo sviluppo del Paese».

Sul vecchio servizio militare, arrivato in Italia con Napoleone, non pochi i nostalgici tra quelli che sfilavano, ma entusiasti del modo di intendere il `nuovo impiego´ anche le migliaia di alpini oggi impegnati come volontari della protezione civile sempre pronti ad intervenire nei guai naturalistici italiani. Non per niente lo stesso presidente della Repubblica Sergio Mattarella ieri aveva definito gli Alpini «campioni di solidarietà». L’articolo continua qui >>> www.vivicentro.it

(Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo)

Potrebbe interessarti

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.