Centinaia di alpini in partenza per le missioni in Afghanistan, Iraq, Libia e Kosovo

Roma, 27 mag 2017 – Un esercito di penne nere in partenza per i principali teatri operativi in cui siamo presenti nel mondo. Centinaia di alpini saranno impegnati, nei prossimi 6 mesi, in Afghanistan, Iraq, Libia e Kosovo. Forse è la prima volta che accade che questa specialità dell’Esercito sia presente contemporaneamente su così tanti fronti. Questa mattina, nella Caserma “Monte Grappa” di Torino, si è svolta la cerimonia di saluto della brigata alpina “Taurinense” che, dal prossimo mese di giugno, sarà impiegata con i propri reparti in tre diverse operazioni all’estero. Presenti il generale Federico Bonato, comandante delle Truppe Alpine, i sindaci di Torino, Cuneo e Pinerolo, città di provenienza delle unità in partenza ed il comandante della brigata Taurinense, il generale Massimo Biagini.In Afghanistan arriveranno gli alpini del 2° reggimento di Cuneo supportati dal 32° reggimento genio Guastatori di Torino e dal reggimento Logistico Taurinense di Rivoli.

La Taurinense assumerà infatti il comando del Train Advise Command nella regione ovest dell’Afghanistan nell’ambito della missione a guida NATO Resolute Support finalizzata ad addestramento, consulenza e assistenza a favore delle forze di sicurezza afghane. Non è la prima volta che la brigata viene impiegata in Afghanistan. Attualmente il contingente italiano in Afghanistan è composto da 900 militari dislocati presso la base di Herat e 50 presso il comando di Kabul. Una missione tornata di attualità negli ultimi giorni in quando di Afghanistan si è parlato anche al vertice Nato di Bruxelles. Gli Stati Uniti hanno già da tempo rafforzato la loro presenza nel Paese dove attualmente si trovano circa 13.000 soldati stranieri e ritengono che sia necessario uno sforzo ulteriore per fornire il necessario supporto a forze armate e di polizia afghane che sono chiamate ogni giorno a fronteggiare la minaccia dei talebani ma anche di khorasan, la divisione dello stato islamico in Afghanistan. Gli alpini di Cuneo sostituiranno i bersaglieri della brigata Garibaldi che rientreranno in Italia. L’articolo continua qui >>> www.ilmattino.it

(Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo)

Potrebbe interessarti

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.500 - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.