Pensioni, Anticipo Gratis solo per i disoccupati a seguito di licenziamento

Roma, 29 Mag 2017 – di Franco Rossini – Disoccupati in pensione prima. Ma solo se la disoccupazione è frutto di un licenziamento o di dimissioni con giusta causa. Nonostante le richieste della parte sindacale è questa la formula con la quale sono state declinate – nei due DPCM attuativi – le agevolazioni previdenziali per i lavoratori che hanno perduto il posto di lavoro. Costoro potranno, nell’ambito di risorse annualmente programmate, usufruire dell’APE Sociale se hanno compiuto i 63 anni di età e vantano un minimo di 30 anni di contribuzione oppure, se più favorevole, uscire a 41 anni di contributi, a prescindere dall’età anagrafica, se hanno svolto almeno 12 mesi di lavoro effettivo prima dei 19 anni. In entrambi i casi senza incorrere in alcuna penalità sulla pensione.   

Il perimetro dell’agevolazione, come si era già anticipato su pensionioggi.it risulterà abbastanza ristretto. Potranno godere della suddetta agevolazione solo i lavoratori in stato di disoccupazione a seguito della cessazione del rapporto di lavoro per licenziamento (anche a seguito di procedura collettiva), dimissioni per giusta causa o risoluzione consensuale nell’ambito della procedura di conciliazione obbligatoria prevista dall’articolo 7 della legge 15 luglio 1966, n. 604…L’articolo completo prosegue qui >>> http://www.pensionioggi.it/notizie/previdenza/pensioni-anticipo-gratis-solo-per-i-disoccupati-a-seguito-di-licenziamento-8978978

(Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo)

 

Potrebbe interessarti

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.500 - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.