Carabinieri Paracadutisti del Reggimento Tuscania: l’Arma perfetta

Roma, 24 giu 2017 – Allo stesso tempo il soldato e’ Militare e Carabiniere, un binomio che ci invidiano in tutto il mondo. Allora perche’ non fare tutti i soldati Carabinieri-Soldati? Segue articolo di Giusy Federici – difesaonline.it – Uomini d’eccellenza, quelli delle nostre forze armate e, in questo caso, dei carabinieri. In un Paese normale andrebbero ringraziati ogni giorno per il lavoro che svolgono sul territorio italiano come all’estero, per la loro dedizione ai cittadini, per il rispetto delle regole e delle Istituzioni (e sia consentito a una”civile” di dire che lo fanno in silenzio, nonostante certe Istituzioni e certi cittadini, di quelli che “sparano” sulle divise per “partito” preso, gli pseudo intellettuali, gli pseudo pacifisti, gli pseudo… e basta…). Da ringraziare soprattutto perché servono un Paese che non ci si dovrebbe vergognare a chiamare Patria e perché onorano un tricolore che di quella Patria è l’emblema, perché tengono alta l’italianità nel mondo. Sono i carabinieri paracadutisti del primo reggimento Tuscania.Chi aspira a entrare nel Tuscania, di tutti i gradi, viene sottoposto a una prima selezione fisica e psicologica. Poi, chi viene ammesso, come esploratore, segue nove mesi di corso, diviso in moduli e poi va al Battaglione a svolgere attività sul terreno, operativa, missione all’estero, recuperi, etc. A mano a mano, uno capisce qual è la sua propensione e decide se andare o meno al G.I.S. (Gruppo di Intervento Speciale), che fa un’interpellanza quando gli serve nuovo personale. Vi si accede anche dagli altri reparti ma sempre attraverso il corso di esploratore al Tuscania. Il ten. colonnello Neil Dario, comandante del reparto addestrativo del primo reggimento carabinieri del Tuscania, sintetizza così l’iter di un carabiniere paracadutista che voglia specializzarsi ulteriormente ed entrare in un’èlite: un addestramento duro dove per andare avanti devi essere davvero motivato.

“Una volta era peggio, era ancora più duro”, commentano alcuni parà in un momento di pausa alle macchinette del caffé.

Osservare l’addestramento dall’interno, condividere, per quel che è possibile, un po’ di vita sul campo con i carabinieri paracadutisti del Tuscania e con i ragazzi del corso esploratori, è un piacere e un privilegio. Li abbiamo incontrati alla caserma Vannucci di Livorno, che condividono, ognuno nel proprio settore, con Folgore e 9° Col Moschin. È gente ad altissima efficienza, sul territorio come fuori area.

Il Tuscania, che ha una storia e un medagliere di tutto rispetto, oggi dipende dal comando delle unità mobili e specializzate “Palidoro”, divisione unità mobili, seconda brigata mobile carabinieri che comprende il primo reggimento carabinieri paracadutisti del Tuscania, il settimo reggimento carabinieri Trentino Alto Adige, il tredicesimo reggimento carabinieri Friuli Venezia Giulia e il Gruppo di Intervento Speciale. L’organigramma del Tuscania è vasto: reggimento, ufficio comando, le sezioni come logistica, amministrazione, sanità , etc. Alle dirette dipendenze del comando del reggimento, c’è il reparto addestrativo (di cui il ten. col. Dario è il comandante) e la compagnia comando e servizi per il supporto logistico. Il battaglione carabinieri paracadutisti è suddiviso in tre compagnie più il comando, per l’assolvimento dei compiti istituzionali e per la pianificazione e l’addestramento specialistico e sezione supporto di aderenza. Le compagnie sono suddivise in plotoni e squadre. L’articolo continua qui >>> www.difesaonline.it

(Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo)

Le news di forzearmate.eu corrono su whatsapp! Invia questo articolo ai tuoi colleghi/amici/contatti – usa l’icona whatsapp sotto (solo con smartphone).


Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Unisciti ai nostri Gruppi/Chat su TELEGRAM, cerca "Militari e Forze di Polizia" e "Graduati Forze Armate" - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.