Tortura: Mattarella, intensificare sforzi per tutela vittime e sradicarla

Roma, 27 Giu 2017 – “Vanno intensificati gli sforzi per dare voce e offrire tutela a tutte le vittime di ogni forma di tortura e per sradicare questa pratica”. Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella in un messaggio in occasione della Giornata Internazionale a sostegno delle Vittime della Tortura. “Sevizie e violenze – sottolinea Mattarella – costituiscono una delle piú gravi violazioni dei diritti dell’uomo e delle libertá fondamentali, sempre e ovunque abbiano luogo”. La data ricorda l’entrata in vigore 30 anni fa della Convenzione delle Nazioni Unite contro la tortura e le altre pene o trattamenti crudeli, inumani o degradanti. “Fu una scelta di civiltá della Comunitá Internazionale per riaffermare la dignitá della persona. La Convenzione costituisce tuttora il principale strumento internazionale per la prevenzione e la lotta contro queste pratiche e un ruolo importante è svolto dal Comitato contro la tortura, che ne monitora l’attuazione da parte degli Stati membri. Lavorare insieme per combattere ogni forma di tortura rappresenta un obiettivo permanente – prosegue il presidente della Repubblica – così come offrire sostegno alle vittime di pratiche degradanti, avvengano esse nell’ambito di piú ampie violazioni dei diritti umani o in Paesi caratterizzati dalla vigenza dello stato di diritto”, ha detto Mattarella. L’articolo completo prosegue qui >>> http://www.onuitalia.com/2017/06/26/tortura-mattarella-intensificare-sforzi-per-tutela-vittime-e-sradicarla/

(Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo)

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Unisciti ai nostri Gruppi/Chat su TELEGRAM, cerca "Militari e Forze di Polizia" e "Graduati Forze Armate" - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.