Navi e aerei senza pilota pattuglieranno il mare

Roma, 13 gen. 2018 – Parte il primo progetto militare europeo. OCEAN2020 porterà robot in acqua e in cielo a dialogare tra di loro per una grande esercitazione nel Mediterraneo nel 2019. Ci sono anche Leonardo e il Centre for maritime research & experimentatio con sede alla Spezia al centro del più importante progetto del primo bando di gara nel settore difesa emanato dall’Unione Europea. Si tratta di OCEAN2020 e nasce nell’ambito del programma Preparatory action on defence research, la cui selezione è stata condotta dall’Agenzia Europea della Difesa su base competitiva e sarà perfezionata in forma contrattuale nelle prossime settimane. Il team del progetto di ricerca militare, guidato da Leonardo, vede la partecipazione di quindici Paesi europei con 42 partner, compresi i ministeri della Difesa di Italia, Grecia, Spagna, Portogallo e Lituania e il supporto dei ministeri della Difesa di Svezia, Francia, Regno Unito, Estonia e Olanda. Tra i partner industriali anche Indra, Safran, Saab, MBDA, PGZ/CTM, Hensoldt, Intracom-IDE, Fincantieri e QinetiQ. I centri di ricerca coinvolti, oltre al CMRE di San Bartolomeo, sono Fraunhofer, TNO, e IAI. “Siamo particolarmente lieti di questo risultato per la valenza strategica e tecnologico-operativa che riveste il programma OCEAN2020 – ha dichiarato Alessandro Profumo, amministratore delegato di Leonardo – Si tratta, infatti, del primo progetto di ricerca tecnologica dedicato a un tema di grande attualità e di interesse trasversale per l’Europa e per l’area del Mediterraneo in particolare, quello della sicurezza marittima. Questo successo è stato possibile grazie all’intensa e concreta collaborazione messa in campo dai 42 partner del team che abbiamo l’orgoglio di guidare”.

OCEAN2020 è il primo esempio di programma di ricerca militare europeo e prevede, tra l’altro, l’integrazione di piattaforme senza pilota nelle missioni di sorveglianza e interdizione. A operare assieme ci saranno dispositivi ad ala fissa, ala rotante, di superficie e subacquee, coordinate da un centro di comando e controllo delle unità navali e prevedendo lo scambio dati via satellite con centri di comando a terra. Nell’ambito del progetto sarà anche dimostrato l’impiego congiunto e cooperativo di piattaforme con e senza pilota. Queste capacità innovative saranno impiegate per missioni di sorveglianza e interdizione marittima.

La Marina Militare stessa è partner di OCEAN2020 e fornirà un importante contributo al progetto, sia per lo sviluppo degli scenari operativi, sia mettendo a disposizione navi ed elicotteri che, opportunamente configurati, prenderanno parte alle dimostrazioni. OCEAN2020 prevede, infatti, oltre a complesse simulazioni, due dimostrazioni reali di operazioni di sorveglianza e interdizione marittima condotte da flotte europee con impiego di sistemi unmanned aerei, di superficie e subacquei.

La prima dimostrazione, pianificata nel 2019 nel Mediterraneo, sarà coordinata dalla Marina Militare Italiana, e vedrà gli elicotteri senza pilota di Leonardo, Hero e Solo, operare da unità navali italiane e cooperare con i sistemi di altri partner europei. La seconda dimostrazione, pianificata nel 2020 nel Baltico, sarà coordinata dalla Marina Militare svedese. Le informazioni e i dati ottenuti dai diversi sistemi nell’ambito di queste due dimostrazioni verranno elaborati ed inviati ad un prototipo di centro di comando e controllo europeo a Bruxelles.

fonte: http://www.cittadellaspezia.com/Golfo-dei-Poeti/Economia/Navi-e-aerei-senza-pilota-250765.aspx

Resta in contatto con noi, siamo su Telegram sul canale pubblico “Forzearmateeu” – potrai ricevere sul tuo smartphone gli aggiornamenti del sito in tempo reale. Scarica l’app TELEGRAM da Play Store e unisciti al nostro canale. Ti aspettiamo. Siamo già in tanti!    –   ECCO COME FARE

Disposizioni-Direttive-Categorie Articoli

Cerca argomento-articolo

Articoli pubblicati – seleziona mese

Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.

Scegli come inserire il tuo commento:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.