Forze dell’ordine, on. Wanda Ferro (Fdi) su ritardi pagamenti

Roma, 15 apr 2018 – NON SI POSSONO SENTIRE CRITICHE DA CHI BLOCCO’ I CONTRATTI DAL 2010. BREVE DESCRIZIONE DEI FATTI PRECEDENTI. I CONTRATTI SONO STATI BLOCCATI DAL GOVERNO BERLUSCONI CON LA FINANZIARIA DEL  2010. AL GOVERNO DEL PD CHE DURA DA 5 ANNI, GLI SI POSSONO FARE TUTTE LE CRITICHE POSSIBILI E IMMAGINARIE. MA TANTO DI CAPPELLO AL PD PERCHE’ NONOSTANTE I CONTRATTI SIANO STATI BLOCCATI DA BERLUSCONI NEL 2010, IN QUESTI ULTIMI 5 ANNI IL PD HA SBLOCCATO TUTTO CIO’ CHE BERLUSCONI BLOCCO’: CLASSI E SCATTI, AUMENTI STIPENDIO DERIVANTI DALLE PROMOZIONI; ASSEGNO DI FUNZIONE, OPERATIVA, CONTRATTO DI LAVORO, ECC.. Quindi se di critica si vuole parlare, si accetta soltanto il fatto che l’applicazione del contratto 2016/18 e’ in grave ritardo. Per il resto e’ meglio stare zitti. Segue articolo. “L’adeguamento contrattuale alle Forze dell’Ordine si è rivelato, come sospettavamo, un imbroglio elettorale ai danni degli uomini e delle donne che ogni giorno, vestendo una divisa, rischiano la vita per difendere la sicurezza dei cittadini”. E’ quanto afferma il deputato di Fratelli d’Italia Wanda Ferro, che spiega: “Non solo le forze dell’ordine sono state umiliate con un contratto che, dopo nove anni di blocco ingiustificato, non garantisce ai lavoratori risorse né tutele, tanto da essere censurato dalla Corte dei Conti: a tre mesi dalla firma del contratto non hanno ricevuto gli arretrati né gli aumenti promessi, che pure sono irrisori.

Basti pensare che, al netto di tutto, l’aumento per i 450 mila lavoratori del comparto Sicurezza e Difesa si concretizzerà, dopo quasi un decennio di attesa, in un aumento mensile di circa 45 euro: poco più di un caffè al giorno per chi ogni giorno è chiamato a svolgere il proprio lavoro con rischi e sacrifici enormi.

Quanto agli investimenti tanto sbandierati dal centrosinistra in campagna elettorale, è opportuno ricordare che per gli incrementi delle indennità esistenti (come i servizi esterni, di ordine pubblico, notturni o festivi), l’istituzione di nuove indennità (come ad esempio quelle per chi svolge servizio h24 o su strada) e l’introduzione dei nuovi istituti normativi promessi e già riconosciuti al resto del pubblico impiego, il governo di centrosinistra ha stanziato poco più di due milioni e mezzo di euro, ovvero meno di 15 euro all’anno per ogni poliziotto, poco più di un euro al mese.

Persino le risorse per il lavoro straordinario, pagato meno di 6 euro all’ora, non sono state individuate con un nuovo stanziamento, ma distratte da quelle destinate all’aumento stipendiale”. “Noi di Fratelli d’Italia – conclude Wanda Ferro – consideriamo prioritario per il nuovo governo il sostegno concreto alle forze dell’ordine e alle forze armate, intanto chiediamo che l’esecutivo di centrosinistra eviti l’ennesima mortificazione delle Forze dell’Ordine, recuperando gli inaccettabili ritardi nel pagamento delle spettanze dovute”. Fonte: www.telemia.it

Resta in contatto con noi, siamo su Telegram sul canale pubblico “Forzearmateeu” – potrai ricevere sul tuo smartphone gli aggiornamenti del sito in tempo reale. Scarica l’app TELEGRAM da Play Store e unisciti al nostro canale. Ti aspettiamo. Siamo già in tanti!    –   ECCO COME FARE

Disposizioni-Direttive-Categorie Articoli

Cerca argomento-articolo

Articoli pubblicati – seleziona mese

Questa voce è stata pubblicata in 1. - Rinnovo contratto lavoro - Stato dell'arte. Contrassegna il permalink.

Scegli come inserire il tuo commento:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.