IL DECRETO SICUREZZA E’ LEGGE. Vediamo cosa prevede per i Militari e Poliziotti: dal Riordino delle carriere al pagamento degli straordinari per le forze di polizia

Roma, 10 dic 2018 – CON IL DECRETO SICUREZZA E’ STATA INTRODOTTA ANCHE UNA NUOVA DELEGA PER LA CORREZIONE DEL RIORDINO DELLE CARRIERE APPROVATO NEL 2017, DEL PERSONALE DELLE FORZE ARMATE E FORZE DI POLIZIA, ENTRO IL 30.9.2019. Il decreto, incentrato quasi tutto sul controllo dell’immigrazione regolare, irregolare e richiedenti asilo, prevede quindi altre norme a favore del personale del Comparto Difesa E Sicurezza. Oltre al riordino delle carriere, previsto dall’art. 1 della legge, prevede all’art. 35 del Decreto legge lo stanziamento e accantonamento dei fondi per realizzare il riordino delle carriere; all’art. 33 e’ previsto il pagamento degli straordinari per il personale delle forze di polizia; all’art. 34 e’ previsto l’incremento dei richiami del personale volontario del Corpo nazionale dei vigili del fuoco. Di seguito pubblichiamo in modo integrale questi punti di interesse del personale.

Art. 1 – LEGGE 1 dicembre 2018, n. 132.

2. Il Governo e’ delegato ad adottare, entro il 30 settembre 2019: a) uno o piu’ decreti legislativi recanti disposizioni integrative in materia di riordino dei ruoli e delle carriere del personale delle Forze armate nonche’ correttive del decreto legislativo 29 maggio 2017, n. 94; b) uno o piu’ ulteriori decreti legislativi recanti disposizioni integrative in materia di revisione dei ruoli del personale delle Forze di polizia nonche’ correttive del decreto legislativo 29 maggio 2017, n. 95. 3. I decreti legislativi di cui al comma 2, lettere a) e b), fermo restando il mantenimento della sostanziale equiordinazione del personale delle Forze armate e delle Forze di polizia, sono adottati osservando, rispettivamente, i principi e criteri direttivi di cui all’articolo 1, comma 5, secondo periodo, della legge 31 dicembre 2012, n. 244, e i principi e criteri direttivi di cui all’articolo 8, comma 1, lettera a), numero 1), della legge 7 agosto 2015, n. 124. La rideterminazione delle dotazioni organiche complessive delle Forze di polizia, ivi prevista, e’ attuata in ragione delle aggiornate esigenze di funzionalita’ e della consistenza effettiva alla data del 1° gennaio 2019, ferme restando le facolta’ assunzionali autorizzate e non esercitate alla medesima data. 4. I decreti legislativi di cui al comma 2 sono adottati secondo la procedura prevista dall’articolo 8, comma 5, della legge 7 agosto 2015, n. 124. 5. Agli eventuali oneri derivanti dall’adozione dei decreti legislativi di cui al comma 2 si provvede nei limiti delle risorse del fondo di cui all’articolo 35, comma 1, del decreto-legge 4 ottobre 2018, n. 113.



 

DECRETO-LEGGE 4 ottobre 2018, n. 113 – (GU Serie Generale n.231 del 04-10-2018)

Art. 35 Ulteriori disposizioni in materia di riordino dei ruoli e delle carriere del personale delle Forze di polizia e delle Forze armate

1. Al fine di adottare provvedimenti normativi in materia di riordino dei ruoli e delle carriere del personale delle Forze di polizia e delle Forze armate, ivi comprese le Capitanerie di porto, volti a correggere ed integrare il decreto legislativo 29 maggio 2017, n. 94, e il decreto legislativo 29 maggio 2017, n. 95, e’ istituito un apposito fondo nello stato di previsione del Ministero dell’economia e delle finanze, nel quale confluiscono le risorse di cui all’autorizzazione di spesa di cui all’articolo 3, comma 155, secondo periodo, della legge 24 dicembre 2003, n. 350, con riferimento alle risorse gia’ affluite ai sensi dell’articolo 7, comma 2, lettera a), del decreto-legge 16 ottobre 2017, n. 148, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 dicembre 2017, n. 172, e non utilizzate in attuazione dell’articolo 8, comma 6, della legge 7 agosto 2015, n. 124, alle quali si aggiunge una quota pari a 5.000.000 euro, a decorrere dall’anno 2018, dei risparmi di spesa di parte corrente di natura permanente, di cui all’articolo 4, comma 1, lettere c) e d), della legge 31 dicembre 2012, n. 244.

Art. 33 Norme in materia di pagamento dei compensi per lavoro straordinario delle Forze di polizia

1. Al fine di garantire le esigenze di tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica, a decorrere dall’esercizio finanziario 2018, per il pagamento dei compensi per prestazioni di lavoro straordinario svolte dagli appartenenti alle Forze di polizia, di cui all’articolo 16 della legge 1° aprile 1981, n. 121, e’ autorizzata, a valere sulle disponibilita’ degli stanziamenti di bilancio, la spesa per un ulteriore importo di 38.091.560 euro in deroga al limite di cui all’articolo 23, comma 2, del decreto legislativo 25 maggio 2017, n. 75. 2. Il pagamento dei compensi per prestazioni di lavoro straordinario di cui al comma 1, nelle more dell’adozione del decreto di cui all’articolo 43, tredicesimo comma, della legge 1° aprile 1981, n. 121, e’ autorizzato entro i limiti massimi fissati dal decreto applicabile all’anno finanziario precedente.

Art. 34 Incremento richiami personale volontario del Corpo nazionale dei vigili del fuoco

1. Per le finalita’ di cui all’articolo 9, commi 1 e 2, del decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139, gli stanziamenti di spesa per la retribuzione del personale volontario del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, iscritti nello stato di previsione del Ministero dell’interno, nell’ambito della missione «Soccorso civile», sono incrementati di 5,9 milioni di euro per l’anno 2019 e di 5 milioni di euro a decorrere dall’anno 2020. 2. L’impiego del personale volontario, ai sensi dell’articolo 9 del decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139, e’ disposto nel limite dell’autorizzazione annuale di spesa, pari a 20.952.678 euro per l’anno 2019 e a 20.052.678 euro a decorrere dall’anno 2020. 3. Per l’attuazione del presente articolo e’ autorizzata la spesa di 5,9 milioni di euro per l’anno 2019 e di 5 milioni di euro a decorrere dall’anno 2020. Ai relativi oneri si provvede ai sensi dell’articolo 39.

Altri provvedimenti di interesse delle Forze di Polizia:

Art. 19 – Sperimentazione di armi ad impulsi elettrici da parte delle Polizie municipali

Art. 22 Potenziamento di apparati tecnico-logistici del Ministero dell’interno

Art. 32 Disposizioni per la riorganizzazione dell’amministrazione civile del Ministero dell’interno

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Unisciti ai nostri Gruppi/Chat su TELEGRAM, cerca "Militari e Forze di Polizia" e "Graduati Forze Armate" - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  • 16
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.