Aumenti impiegati statali: i sindacati verso lo sciopero. La Manovra finanziaria stanzia poco e niente: per il rinnovo dei contratti solo 20 euro, lordi!

Roma, 12 dic 2018 – SI CHIEDONO PIU’ SOLDI PER I SALARI PER RIDARE POTERE DI ACQUISTO AGLI STIPENDI. Sindacati degli statali sul piede di guerra contro la Legge di Bilancio. Come denunciano Unsa e Fials nella Manovra 2019 sono previsti solo 20 euro lordi per il rinnovo dei contratti degli oltre tre milioni di dipendenti pubblici. “Il governo del ‘cambiamento’ si dimentica del lavoro pubblico. Inaccettabile che nella legge di bilancio 2019 siano previsti solo 20 euro lordi per il rinnovo dei contratti dei dipendenti pubblici” spiegano Massimo Battaglia e Giuseppe Carbone, segretari generali di Unsa e Fials, sigle sindacali fortemente rappresentative nel pubblico impiego.”Invece di dirottare tutte le risorse pubbliche su misure di assistenza, riteniamo prioritario che questo governo investa nel lavoro”. “Chiediamo – continua la nota – al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e ai due vicepremier, Matteo Salvini e Luigi Di Maio, di trovare le risorse nel maxi emendamento del Senato per rinnovare i contratti di 3 milioni e 200 mila dipendenti pubblici. A sostegno di queste rivendicazioni – preannunciano congiuntamente i due sindacalisti – Unsa e Fials realizzeranno un sit-in il 19 dicembre sotto il ministero della Funzione pubblica dalle 9 alle 13 con inizio dello sciopero della fame di Battaglia e Carbone.

 

Come spiegano anche Snals e Confsal per il rinnovo dei contratti dei lavoratori del pubblico impiego la manovra prevede un incremento a regime delle retribuzioni per il triennio 2019-20-21 pari a 1,95% complessivi che è meno della metà dell’inflazione stimata dall’Istat per lo stesso periodo, pari a 4,1%. “Ciò determinerà un’ulteriore perdita del potere di acquisto delle retribuzioni” ruggisco i sindacati.

“È impensabile che gli operatori scolastici, così come i dipendenti pubblici della sanità, sicurezza, funzioni centrali e locali, possano accettare una così misera rivalutazione delle proprie retribuzioni. Atteso che il contratto collettivo nazionale di lavoro 2016/2018, con aumenti a regime pari al 3,5%, aveva consentito di recuperare soltanto in minima parte la perdita del potere d’acquisto (pari a -12%) accumulatasi nei 10 anni di vacanza contrattuale. È anche evidente che il traguardo dell’allineamento degli stipendi dei docenti italiani a quelli dell’eurozona rischia di allontanarsi e diventare una mera illusione”.

Come Unsa e Fials, lo Snals e la Confsal “preannunciano la proclamazione dello stato di agitazione di tutte le categorie del pubblico impiego, riservandosi, in mancanza di risposte adeguate, azioni di mobilitazione e protesta”.

Che cosa prevede la manovra per gli Statali

La manovra approvata alla Camera – e in attesa di cospicue variazioni al Senato – ha visto l’approvazione dello stanziamento di fondi per l’aumento degli stipendi agli impiegati pubblici, ma non l’adeguamento degli stessi all’inflazione nel prossimo triennio.

Il disegno di legge bilancio prevede un aumento dell’1,3% per il 2019, un ulteriore 0.35% per il 2020 e un altro 0,30% per il 2021. Un ammontare, dunque, che corrisponde a 1.100 milioni complessivi di euro per il prossimo anno; a 1.425 milioni di euro per il 2020 a 1.775 milioni di euro a partire dal 2021.

In base alle stime, è possibile ipotizzare che i fondi destinati al comparto pubblico siano sufficienti solo per rifinanziare il cosiddetto ‘elemento perequativo’, il bonus extra da 20 euro lordi al mese destinato agli statali con un reddito inferiore a 26mila euro. Una somma dunque ricavabile dai 540 milioni appena stanziati dal governo, fondi che altrimenti sarebbero insufficienti per finanziare altre misure. Continua a leggere qui >>> https://www.today.it

 

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Unisciti ai nostri Gruppi/Chat su TELEGRAM, cerca "Militari e Forze di Polizia" e "Graduati Forze Armate" - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  • 18
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.