CASO CUCCHI / Ennesimo procedimento disciplinare per il Carabiniere Casamassima

Roma, 12 dic. 2018 – (askanews) – Nei confronti dell’appuntato scelto dall’arma dei carabinieri, Riccardo Casamassima è stato avviato già da alcune settimane l’ennesimo procedimento disciplinare per l’irrogazione di una sanzione fino alla ‘consegna di rigore’.

A rendere noto il fatto è il Sindacato dei militari. “Questo nuovo procedimento, secondo il regolamento – si spiega in una nota – potrebbe anche concludersi con la sanzione della privazione della libertà personale fino ad un massimo di 15 giorni consecutivi”.

Il Sindacato guidato da Luca Marco Comellini – si spiega – “ha già messo a disposizione di Casamassima tutti gli strumenti necessari per assicurargli che possa esercitare pienamente il suo legittimo diritto di difesa, senza condizionamento alcuno, e che questo ennesimo procedimento possa svolgersi nell’ambito della più assoluta legalità”.

Nel comunicato si sollecita il ministro della difesa Elisabetta Trenta, “che peraltro ha già incontrato il militare, tutto il Parlamento, a farsi promotori, con la massima urgenza, di apposite norme volte ad adeguare al dettato costituzionale il Codice dell’ordinamento militare nella parte in cui, riguardo all’esercizio della potestà disciplinare da parte dell’Amministrazione, prevede – caso unico tra i moderni eserciti del Patto Atlantico – che il comandante di Corpo possa anche decidere di sanzionare il militare incolpato con la misura della privazione della libertà personale e per l’effetto costringerlo a permanere presso il domicilio o l’alloggio di servizio”.

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Unisciti ai nostri Gruppi/Chat su TELEGRAM, cerca "Militari e Forze di Polizia" e "Graduati Forze Armate" - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  • 9
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.