Ex militare ucciso a coltellate mentre dorme

Palermo, 17 dic 2018 – Tre lame diverse hanno colpito a morte Pietro Ferrera, ex militare in pensione di 45 anni. L’uomo era nella sua casa, al civico 138 di via Falsomiele, e stava dormendo quando è stato aggredito. A impugnare i coltelli sarebbero stati la moglie Salvatrice Spataro, 45 anni, e due dei loro quattro figli, Mario e Vittorio. La donna e i due ragazzi, rispettivamente di 20 e 21 anni, sono stati arrestati dalla polizia.

Il delitto è avvenuto intorno alla mezzanotte. La donna avrebbe preso un coltello e avrebbe ripetutamente colpito il marito che stava dormendo. Poi lei stessa ha chiamato il 118: “Venite subito… ho colpito con diverse coltellate mio marito mentre dormiva, accanto a me c’è mio figlio, è tutto insanguinato”. Quando l’ambulanza del 118 è arrivata sul posto, i sanitari hanno solo potuto constatare il decesso.

Agli agenti della polizia, giunti sul luogo del delitto, la donna avrebbe detto di avere ucciso il coniuge perchè stanca delle liti continue. Quando tutto è avvenuto, in casa c’erano anche i due figli maggiorenni della coppia (gli altri due sono minorenni e avevano trascorso la notte da una parente ndr) . Inizialmente sembrava che uno di loro fosse intervenuto in auto del padre. Con il passare delle ore però la posizione dei due giovani si è aggravata. Al fermo come indiziata di delitto di Salvatrice Spataro si è aggiunto quello dei due figli. Tutti avrebbero colpito Ferrera.

E anche i vicini, parlano di una vita familiare piuttosto turbolenta: “Litigavano spesso. Era un continuo, ma quando ci incontravamo fuori sia lui che lei erano gentili” – GUARDA IL VIDEO….

Potrebbe interessarti

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.500 - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.