MAXI OPERAZIONE ANTIDROGA A TERNI, TRA GLI ARRESTATI RICHIEDENTI ASILO E IRREGOLARI

Roma, 18 dic 2018 – A Terni, 31 spacciatori incastrati dai poliziotti sotto copertura, anche con l’aiuto delle telecamere nascoste, e cinque chilogrammi di hashish sequestrati a casa dell’unico cittadino di nazionalità italiana indagato, che occorrerà stabilire se rifornisse il gruppo di richiedenti asilo e stranieri irregolari arrestati.

Trentuno pusher incastrati Si chiama Gotham ed è la maxi operazione antidroga degli uomini dell’Antidroga e della Scientifica che, coordinati dalla procura della Repubblica, dall’ottobre scorso lavorano al giro di spaccio tra piazza Solferino e il parco pubblico La Passeggiata. I 31 pusher sono finiti in manette in alcuni casi anche più di una volta, tanto che complessivamente da ottobre a oggi sono stati eseguiti 53 arresti e sequestrati 5 chilogrammi di hashish a casa di uno di loro: 25 spacciatori sono in carcere, uno ai domiciliari, mentre per quattro è scattato l’obbligo di dimora. Il gruppo di pusher è composto da cittadini di nazionalità straniera, alcuni richiedenti asili e altri irregolari, mentre nell’operazione Gotham è coinvolto anche un italiano.

Gotham: operazione antidroga Qui gli investigatori hanno documento, osservato e filmato decine di cessioni di spaccio verso un numero indeterminato di assuntori, tra cui anche minorenni, a cui venivano venduti hashish, marijuana, cocaina ed eroina: nella zona di piazza Solferino la droga veniva nascosta nelle fioriere, nelle cassette delle lettere o negli armadietti dei contatori, mentre al parco La Passeggiata il gruppo di pusher sfruttava la schermatura di un canneto, per spacciare in pieno giorno, davanti a molti passanti e indipendente dalle temperature e dalle condizioni climatiche. A incastrarli non sono stati solo gli agenti sotto copertura che andavano ad acquistare droga per raccogliere prove, ma anche l’utilizzo di telecamere nascoste che hanno ripreso il via vai di clienti: in due mesi sono stati effettuati 53 arresti a carico dei 31 indagati. Secondo quanto emerso fino a questo momento gli investigatori si sono concentrati nelle zone di piazza Solferino e del parco pubblico ‘La Passeggiata’, mentre le indagini sono state sviluppate con l’impiego di operatori sotto copertura del servizio Centrale operativo, che per settimane hanno acquistato droga, a volte ricorrendo anche all’arresto ritardato dei pusher. In questo modo i poliziotti hanno documentato la continuità dello spaccio presidiando in forma stabile il centro cittadino.

L’intervento del sindaco «A nome dell’amministrazione comunale faccio i miei complimenti alla questura di Terni che tramite la Squadra mobile e con il servizio Centrale operativo della polizia di Stato ha concluso nelle ultime ore un’importante operazione antidroga che ha portato a provvedimenti nei confronti di ben 31 spacciatori attivi da tempo nel centro della città». Lo dichiara il sindaco di Terni Leonardo Latini. «L’operazione denominata ‘Gotham’ che è stata molto complessa e gestita con grande professionalità, dimostra anche con i dati che saranno forniti dalla questura come le nostre denunce e le preoccupazioni per la tutela dei cittadini in alcune aree di Terni fossero tutt’altro che campate in aria. Per questo ringraziamo il prefetto ed il questore, oltre a tutti gli agenti e alle forze dell’ordine che stanno operando con straordinario impegno, di concerto con l’amministrazione locale e con il governo nazionale per far rispettare le regole e le leggi in città, per far sì che Terni torni ad essere una città sicura e vivibile, sia in centro che nei quartieri, senza più zone franche».

La prefettura Il prefetto Paolo De Biagi esprime «vivo apprezzamento per l’operazione Gotham, sottolineando l’efficienza del meccanismo di tutela della sicurezza organizzato in provincia sia in chiave di prevenzione che di contrasto al crimine». Il prefetto inoltre «nel condividere pienamente l’unanime plauso dei cittadini, che vedono così rafforzata la loro condizione di sicurezza, rivolge alla Procura, alla questura e al Servizio Centrale Operativo della polizia di Stato il suo più vivo compiacimento per la brillante operazione svolta».

La Lega «Complimenti alla questura di Terni che, tramite la Squadra Mobile e con il Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato, ha condotto con successo l’operazione Gotham», è il pensiero del capogruppo regionale della Lega, Emanuele Fiorini. «Fin dai primi giorni della nuova amministrazione, a Terni abbiamo avviato un dialogo costante e costruttivo con forze dell’ordine, prefetto, questore, guardia di finanza e polizia locale, cercando di individuare le migliori soluzioni per garantire il controllo capillare del territorio». https://www.umbria24.it/cronaca/terni-maxi-operazione-antidroga-poliziotti-copertura-incastrano-29-spacciatori

SEGUE VIDEO…..

Potrebbe interessarti

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.