IL GIORNO DELLA MEMORIA RIGUARDA ANCHE I NOSTRI MILITARI DEPORTATI NEI CAMPI DI CONCENTRAMENTO

Roma, 27 gen 2019 – Medaglie d’onore ai deportati, il diario della prigionia di uno dei militari. Ai suoi quattro bambini ha raccontato la sua prigionia come se fosse una favola. Un aneddoto per volta mischiando la realtà con la fantasia per rendere quel racconto piacevole e non la cronaca di un genocidio. Così Giuseppe Di Paola, agricoltore di Castelbuono, fatto prigioniero dai tedeschi il 10 settembre del 1943 mentre si trovava ad Albenga, in Liguria, tra le fila dei militari richiamati alle armi nel 1942. Durante la prigionia scrisse un diario in cui raccontò i suoi giorni da recluso. Oggi a Villa Pajno il prefetto di Palermo Antonella De Miro ha consegnato le medaglie d’onore alla memoria di cinque militari deportati nei campi di concentramento in Germania dopo l’8 settembre del 1943, cioè dopo l’armistizio di Cassibile. Il 27 gennaio si celebra in tutta l’isola la Giornata della memoria.

Alla cerimonia a Villa Pajno hanno partecipato numerosi studenti delle scuole palermitane con poesie e canti: l’istituto comprensivo “Calderone” di Carini; l’istituto comprensivo “Privitera Polizzi” di Partinico; l’educandato statale “Maria Adelaide” di Palermo; l’istituto superiore professionale “Ernesto Ascione” di Palermo. https://palermo.repubblica.it

 

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Unisciti ai nostri Gruppi/Chat su TELEGRAM, cerca "Militari e Forze di Polizia" e "Graduati Forze Armate" - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  • 20
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.