CASSA DI PREVIDENZA DELLE FORZE ARMATE. Funzioni e punto di situazione. POSSIAMO STARE SERENI CHE I NOSTRI SOLDI VERSATI CI SARANNO SEMPRE?

Roma, 10 mar 2019 – Punto situazione sulla Cassa di Previdenza delle FF.AA., aggiornato in data 05 marzo 2019. Prima un po’ di storia per rinfrescarci le idee su cosa fa la Cassa, e poi l’analisi sulla situazione attuale. Dalla Redazione aggiungiamo anche che la categoria dei Graduati dovrebbe battersi per essere inserita nella Cassa, altrimenti rimarra’ sempre esclusa. (Fonte comunicazione che segue, vedi a fondo pagina). Premesso che la Cassa di previdenza delle Forze Armate è stata istituita dal D.P.R. 4 Dicembre 2009 n. 211, le cui norme sono ora inglobate nel Testo Unico delle disposizioni regolamentari in materia di ordinamento militare approvato con D.P.R. 15 marzo 2010, n. 90, e deriva dal riordino e accorpamento delle preesistenti Casse militari di Forza Armata.

Trattasi di organo dotato di personalità giuridica di diritto pubblico non economico, istituito nell’ambito della struttura organizzativa del Ministero della Difesa, che rappresenta un ulteriore sviluppo del processo di integrazione interforze dello strumento militare nel suo complesso.

La Cassa di previdenza delle F.A. è sottoposta alla vigilanza del Ministro della Difesa, che può esercitarla avvalendosi del capo di Stato Maggiore della Difesa ovvero, per i profili strettamente tecnico-amministrativi, per il tramite dei dirigenti preposti agli uffici dell’Amministrazione competenti per materia.

L’ente gestisce i fondi previdenziali nel rispetto delle norme istitutive delle casse militari, ora confluite nel Codice dell’Ordinamento Militare approvato con D. Lgs 15 marzo 2010, n. 66, e secondo criteri ispirati a principi di uniformità gestionale, fatti salvi il vigente regime previdenziale e creditizio che regola i singoli istituti, la salvaguardia dei diritti maturati dagli iscritti, nonché la separazione e l’autonomia patrimoniale e contabile di ciascun Fondo.

Su espressa richiesta effettuata con Delibera del Cocer Interforze, a dicembre del 2018, il Capo di Stato Maggiore della Difesa, in data 05 marzo 2019, ha disposto un incontro tra il Cocer Interforze, il Presidente della Cassa di Previdenza delle Forze Armate e il CDA della Stessa, presso la Sala Diaz di Palazzo Esercito.

Nella fase iniziale dell’incontro, a cura dei relatori della Cassa, sono state proiettate delle diapositive che spiegavano in sintesi la struttura Funzionale e la gestione dei fondi.

Alla fine della presentazione, sono stati evidenziati dalle categorie interessate A, B, C, del comparto Difesa, tutti i problemi a oggi noti che necessitano urgente soluzione con il primo veicolo normativo utile, (Correttivo al riordino).

Per quanto precede, al momento, ci sentiamo di rassicurare il personale rappresentato sull’attuale stato di solidità della Cassa in quanto, non sono emerse criticità tali da procurare forme di allarmismo collettivo. L’’INPS ha fornito in merito, un tecnico competente in materia che eseguirà uno studio sulla reale sostenibilità futura della cassa e che a breve ci sarà un’altra riunione tra il COCER Interforze e il CDA della cassa atto a formulare un restyling che possa rafforzare e tutelare le legittime attese del personale rappresentato iscritto. Questa info e’ stata ripresa dal profilo Facebook di Leonardo Nitti, disponibile qui >>> www.facebook.com

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  • 9
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.