Nuova rivalutazione pensioni: l’Inps annuncia trattenute nell’assegno di maggio. Solo per chi percepisce una pensione di importo superiore ai 2.000€

Pensioni: per effetto della nuova perequazione nel mese di maggio ci potrebbero essere delle trattenute sul cedolino. Ma solo per chi percepisce una pensione di importo superiore ai 2.000€.

Roma, 12 mar 2019 – La Legge di Bilancio 2019 ha modificato le regole per la perequazione delle pensioni, prevedendo delle percentuali più basse per gli assegni superiori ai 2.000€ lordi.

Tuttavia, il 1° gennaio scorso le pensioni sono state rivalutate utilizzando le percentuali del 2000, visto che i nuovi parametri non erano entrati ancora in vigore; ecco perché il prossimo mese verrà effettuato il conguaglio delle pensioni, così da vedere chi ha percepito più di quanto avrebbe dovuto.

A tal proposito l’Inps ha pronte le lettere che il prossimo mese invierà a circa 1 milione di pensionati con le quali comunicherà il conguaglio della perequazione secondo i nuovi parametri; nel mese di maggio, invece, saranno trattenute dal cedolino della pensione le somme che in questi mesi sono state accreditate per effetto del trattamento di maggior favore.

In ogni caso il conguaglio interesserà solamente le pensioni di importo superiore ai 2.000€; per chi invece ha la pensione compresa tra i 1.500€ e i 2.000€ lordi ci sarà persino un accredito visto che le nuove regole per la perequazione delle pensioni sono più favorevoli delle precedenti.

Si tratta comunque di trattenute e di accrediti di pochi euro per ogni mese, visto che – come vedremo di seguito – gli effetti del conguaglio sono minimi.

Nuova rivalutazione delle pensioni: cosa cambia

CONTINUA A LEGGERE…..>>>>>

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Unisciti ai nostri Gruppi/Chat su TELEGRAM, cerca "Militari e Forze di Polizia" e "Graduati Forze Armate" - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  • 29
  •  
  •  
  •  

One thought on “Nuova rivalutazione pensioni: l’Inps annuncia trattenute nell’assegno di maggio. Solo per chi percepisce una pensione di importo superiore ai 2.000€”

  1. Per chi oggi si avvia alla pensione si troverà dopo oltre dieci anni di stipendio bloccato e malpagato anche la beffa delle pensione bloccata, non c’é pace per chi lavora. Chi nel 1995 ha beneficiato della cosiddetta pensione- baby” – con 25 anni 6 mesi e un giorno oggi (oggi ha fruito di quasi 25 anni di pensione) e si trova a percepire una pensione d’oro perché ha di fatto avuto di tutto e di più (ausiliaria a casa sei o otto anni, con conseguenti aumenti biennali di contratti ancora buoni al 80%, perequazione più alta dei miseri contratti di quelli che sono rimasti al lavoro e che oggi anche se quest’ultimi possono contare di una contribuzione di oltre 47 anni si servizio – si trovano a percepire la stessa pensione del loro collega (stesso importo se non inferiore) che andato in pensione nel lontano 1995 e per l’appunto anche con la perequazione decurtata sino al 70%, qualcuno lo dovrebbe pur dire a chi di dovere di questo scempio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.