Difesa, Sanità Militare, Comellini (Sindacato dei Militari): sospendere immediatamente abusivi delle professioni sanitarie

Roma, 21 mar 2019 – SVOLGIMENTO PROFESSIONI SANITARIE  MILITARI, UN PROBLEMA ANCORA IRRISOLTO. Alla luce di quanto espresso dallo Stato Maggiore della Difesa in data 14 marzo 2019, a seguito della denuncia depositata due giorni prima da questa Organizzazione Sindacale, la Ministra della difesa, Elisabetta Trenta, sospenda immediatamente dall’esercizio tutto il personale militare sanitario non iscritto al rispettivo albo professionale ed i responsabili gerarchici sovraordinati che ad oggi, evidentemente, hanno concorso all’esercizio abusivo di professione ai sensi dell’art. 348 c.p., dandone contestuale informazione alle competenti Autorità Giudiziarie.

L’Amministrazione Difesa rimborsi le quote di iscrizione agli Ordini sino ad oggi versate dai professionisti sanitari che hanno prestato “servizio esclusivo” presso i Comandi ed Enti militari e provveda ad un immediato reinquadramento delle professioni sanitarie nel corrispondente ruolo direttivo previsto nella Pubblica Amministrazione.

Scarica la circolare di SMD

STATO MAGGIORE DELLA DIFESA – OBBLIGATORIETÀ DELL’ISCRIZIONE ALL’ORDINE DELLE PROFESSIONI SANITARIE DEL PERSONALE MILITARE 

DAL SITO https://lnx.sindacatodeimilitari.org/difesa-sanita-militare-comellini-sindacato-dei-militari-sospendere-immediatamente-abusivi-delle-professioni-sanitarie/

 

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Unisciti ai nostri Gruppi/Chat su TELEGRAM, cerca "Militari e Forze di Polizia" e "Graduati Forze Armate" - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  • 6
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.