FESI / FONDO EFFICIENZA SERVIZI ISTITUZIONALI – POLIZIA DI STATO / FESI 2018: puntualità nella liquidazione – Report Riunione del 21 Marzo 2019

Roma, 24 mar 2019 – IL DECRETO SUL FESI DEI MILITARI E’ STATO PUBBLICATO SEMPRE SU QUESTO PORTALE VENERDI’ U.S.. OGGI DIAMO UNA INFO PER IL PERSONALE DELLA POLIZIA. E’ auspicabile per tutti. alla fine, che il FESI sia pagato nel mese di giugno, senza andare oltre come successo l’anno scorso. Poi ci si apre la stagione delle ferie, e avere in tasca qualche soldo quando serve e’ meglio. L’obiettivo primario poi deve essere quello di arrivare ad un FESI piu’ sostanzioso, piu’ vicino ad una quattordicesima. Se ne era parlato, ma poi l’argomento sembra morto e defunto. Segue info dal portale uilpolizia.com – FESI 2018: puntualità nella liquidazione – Indennità per i colleghi impiegati nel controllo del territorio soprattutto nel quadrante notturno – Rimodulazione della reperibilità.

Il confronto sulla distribuzione del Fondo Efficienza dei Servizi Istituzionali per l’anno 2018 inizia – con la riunione odierna – la fase conclusiva.

Abbiamo invitato con forza a concludere i lavori in tempo utile per liquidare gli importi della cd. Produttività a Giugno senza i ritardi registrati negli ultimi anni.

Grazie alle risorse destinate ad incentivare l’efficienza e l’operatività della Polizia di Stato con il DPCM 21/3/2018 varato a margine del rinnovo della parte economica del CCNL, è possibile finalmente destinare risorse per valorizzare ed incentivare concretamente un segmento dell’attività della Polizia di Stato fondamentale per la sicurezza del Paese: Il Controllo del Territorio.

Durante la riunione odierna tra le OO.SS. ed una delegazione del Dipartimento della P.S., sono state rese note le disponibilità finanziarie da attribuire alle varie voci del FESI 2018 che grazie all’incremento delle risorse del contratto e del DPCM che ha assegnato ulteriori risorse per la produttività, ammontano a circa 124 milioni di euro.

L’incremento del fondo di circa 10 milioni – come affermata dalla delegazine di questa O.S. Composta dai Segretari Nazionali Silvio Riccardi e Giampiero Spedicato – deve essere impiegato integralmente per riconoscere un giusto incentivo ai colleghi che sono quotidianamente impiegati nel controllo del territorio, ai pattuglianti degli uffici territoriali quali le Questure e i Commissariati come a quelli delle specialità che svolgono servizio esterno di controllo del territorio e soccorso pubblico.

Questi fondamentali settori dell’attività della Polizia di Stato devono essere rilanciati partendo da un concreto riconoscimento del disagio personale e familiare di svolgere tali servizi con turnazione h.24, dei costanti rischi per l’incolumità fisica, il burn out, la costante esposizione a denunce e procedimenti penali e disciplinari. 

Il particolare momento storico di recrudescenza della criminalità diffusa, dei comportamenti antisociali e della criticità di molti territori del nostro paese impongono inolre di potenziare la presenza sul territorio, sulle strade, nelle stazioni ferroviarie della Polizia di Stato mettendo in condizione i colleghi di operare in maniera efficiente, sicura, individuando le maggiori tutele e supporti possibili e soprattutto iniziando a riconoscere concretamente la loro professionalità ed il loro impegno quotidiano anche con incentivi salariali significativi.

Per tale motivo abbiamo chiesto ed ottenuto uno screening da parte del Dipartimento dei dati sui servizi esterni e notturni effettuati nel 2018 dai colleghi impiegati in attività di pattugliamento per il controllo del territorio, dati che oggi ci sono stati forniti e su cui inizieremo subito a lavorare affinchè si giunga ad un concreto riconoscimento economico per questi colleghi nel FESI 2018.

Si lavorerà inoltre per la modulazione delle altre voci della produttività e sul punto abbiamo anticipato una esigenza condivisa anche da altre sigle di rimodulare le somme destinate all’istituto della reperibilità che spesso, ex art. 64 L. 121/81, è sottratta alla negoziazione sindacale come nei casi della reperibilità ex art. 64 L. 121/81. Dai dati esaminati emerge come spesso l’istituto non migliori la funzionalità degli uffici – gli interventi del personale reperibile sono in percentuale molto esigui e crediamo che sia eccessivamente impiegato e vada disincentivato.

Appare necessario invece incrementare secondo noi situazioni che determinano un disagio concreto ai colleghi come i cambi turno che incidono pesantemente sulla organizzazione della vita personale e familiare dei colleghi e che meritano un ristoro più significativo.

Abbiamo chiesto ed ottenuto una calendarizzazione serrata dei prossimi confronti per giungere quanto prima alla sigla dell’accordo ed alla liquidazione della produttività 2018.

Vi aggiorneremo come sempre sui prossimi momenti di confronto. Dal portale >>> www.uilpolizia.com

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Unisciti ai nostri Gruppi/Chat su TELEGRAM, cerca "Militari e Forze di Polizia" e "Graduati Forze Armate" - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  • 8
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.