LITE SUGLI ORDINI DA DARE E SULLE COMPETENZE TRA MINISTERO DEGLI INTERNI, GUIDATO DAL MINISTRO SALVINI, E LE FORZE ARMATE

Roma, 18 apr 2019 – IL CAPO DELLO STATO E CAPO SUPREMO DELLE FORZE ARMATE AL LAVORO PER DIRIMERE LA PRESUNTA INVASIONE DI CAMPO DEL MINISTRO SALVINI A DISCAPITO DELLA CATENA GERARCHICA MILITARE E POLITICA DELLA DIFESA. La questione riguarda la chiusura dei porti; i clandestini in arrivo via mare e il ruolo delle ONG con le loro navi. Il fatto che ha fatto saltare “i nervi” ai vertici della Difesa e’ la circolare sulla sicurezza inviata dal Ministero degli interni anche alla Difesa e alla Marina Militare, impartendo, sembra, anche ordini . Non si e’ fatta attendere la reazione dei vertici militari, che con uno scarno comunicato lo Stato Maggiore della Difesa liquida cosi’ il fatto: “Noi al servizio del Paese. E prosegue: ​Alla luce delle notizie stampa emerse in queste ore, lo Stato Maggiore della Difesa evidenzia che le Forze Armate sono uno strumento tecnico operativo al servizio del Paese e che ogni attività viene pertanto svolta in aderenza alle  indicazioni politiche e secondo la prevista linea gerarchica”.

L’argomento e’ molto delicato; da una parte si sta consumando uno strappo istituzionale tra Ministri, ma dall’altra parte c’e’ una gran massa di cittadini che sta dalla parte della chiusura dei porti e al respingimento dei clandestini. Quindi la questione andra’ mediata al fine di non scontentare nessuno.

Vedremo se il Capo dello Stato riterra’ opportuno intervenire sulla questione.

Leggi anche l’intervento di ieri sempre su questo argomento.

BARCONI CLANDESTINI, ONG / SCONTRO TRA MINISTERO DELL’INTERNO E VERTICI DELLA DIFESA, CLICCA QUI >>>

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.