La nostra Marina Militare in soccorso di 36 migranti in zona Sar Libica e a 75 miglia dalla costa. Tutti salvi. Polemiche tra Salvini/Trenta

Roma, 9 mag 2019 – LA NOSTRA MARINA MILITARE IN SOCCORSO DEI MIGRANTI E LI METTE IN SALVO. Si tratta del pattugliatore Cigala Fulgosi, Secondo fonti ufficiali, il barcone era alla deriva e stava per affondare. Ricevuto l’SOS e’ intervenuta in base alle leggi del mare che obbligano chiunque a prestare soccorso ai naufraghi. Intanto il Ministro SALVINI non concede i porti e attacca la ministra Trenta: «Non è possibile che un ministro chiuda i porti e un altro accolga i migranti». Diventera’ questo un altro caso come quello della nave “DI CIOTTI”? 

Il nostro pattugliatore della Marina Militare Italiana e’ impegnato per la missione mare sicuro ed è posta a protezione della nave Capri che si trova a ridosso delle coste libiche e «a salvaguardia del personale italiano presente a Tripoli».

«La Cigala Fulgosi – scrive in un comunicato La Marina Militare – questa mattina mentre conduceva la missione assegnata, a circa 75 chilometri dalla costa libica ha incontrato una piccola imbarcazione, con a bordo 36 persone sprovviste di salvagenti, che imbarcava acqua e che quindi era in procinto di affondare e le persone a bordo erano in imminente pericolo di vita. In aderenza alle stringenti normative nazionali ed internazionali, nave Cigala Fulgosi è intervenuta salvando i 36 occupanti del natante, di cui 2 donne e 8 bambini per i quali è attualmente in atto la verifica delle condizioni di salute e delle relative identità, in stretto coordinamento con le competenti autorità nazionali».

Vedremo in questi giorni che piega prendera’ la polemica politica e se riusciranno a sbarcare i naufraghi. Non c’e’ dubbio che tutti i paesi dell’Europa devono prendersi carico dei migranti clandestini, inserendoli in percentuale anche nei loro stati. Purtroppo sembra che accordi politici precedenti a questo Governo dispongano che in cambio dei fondi economici l’Italia si prenda a carico tutti i migranti provenienti dalla Libia.

Ecco perche’ il Ministro Salvini, grazie anche alla spinta della maggioranza dell’opinione pubblica, sta smantellando tutti i centri di raccolta e detenzione e altre sistemi di accoglienza, togliendo anche i fondi economici alle organizzazioni di assistenza.

 

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.