MILITARI: RIDOTTO DEL 20 PER CENTO IL CAPITOLO NECESSARIO A PAGARE I SERVIZI DI GUARDIA E IL CFI ANNO 2019, A FAVORE DEL FESI 2019. Cosi’ deciso da SMD: Riduzione dei fondi stanziati sul cap. 1370/1 “Fondo da ripartire per corrispondere i compensi forfettari di impiego e di guardia” per l’anno 2019 per alimentare il Fondo per l’Efficienza dei Servizi Istituzionali

Roma, 29 mag 2019 – I SOLDI SONO POCHI. SI TOGLIE DA UNA PARTE PER METTERE IN UN’ALTRA. Questa e’ la dura realta’ delle forze armate. Oppure avevano troppi soldi per pagare i servizi di guardia e CFI e giustamente li hanno spostati sul fesi 2019. Ma attenzione, il FESI 2019 sara’ in pagamento per il 2020, quindi da non confonderlo con l’attuale pagamento che dovra’ avvenire entro agosto 2019, che e’ il FESI 2018. Di questo tenore la lettera inviata da SMD al COCER: Si comunica che il Capo di Stato Maggiore della Difesa, ai sensi dell’articolo 5, comma 1 lettera c) del DPR 16 aprile 2009, n. 52, ha decretato la riduzione del 20 per cento delle risorse finanziarie stanziate per l’anno 2019 per corrispondere i compensi forfettari di impiego e di guardia, da utilizzare per incrementare il Fondo per l’Efficienza dei Servizi Istituzionali (FESI) per l’anno 2019.

Segue lettera di SMD.

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Unisciti ai nostri Gruppi/Chat su TELEGRAM, cerca "Militari e Forze di Polizia" e "Graduati Forze Armate" - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

One thought on “MILITARI: RIDOTTO DEL 20 PER CENTO IL CAPITOLO NECESSARIO A PAGARE I SERVIZI DI GUARDIA E IL CFI ANNO 2019, A FAVORE DEL FESI 2019. Cosi’ deciso da SMD: Riduzione dei fondi stanziati sul cap. 1370/1 “Fondo da ripartire per corrispondere i compensi forfettari di impiego e di guardia” per l’anno 2019 per alimentare il Fondo per l’Efficienza dei Servizi Istituzionali”

  1. Come si vuole dimostrare recuperano soldi ove é più facile raccogliere..Tutte le promesse fatte da politici dal 2009 ad oggi, con impegni rivolti ai vari governi che si sono avvicendati, sono rimaste sempre inascoltate e secondo me anche l’ultima sarà uguale. Sono più di 10 anni che attingono dai militari e sicuramente hanno recuperato tra tagli vari, blocco degli stipendi e turnover oltre 40 miliardi di euro e continuano (e ci credo) senza guardare in faccia a nessuno, ma forse non si rendono conto del danno che stanno procurando alle famiglie dei militari che con il misero stipendio, non riescono ad arrivare neppure alla seconda settimana del mese, con 1500 euro al mese forse si riescono a pagare le spese per il mantenimento della casa (in affitto o con il mutuo) – oltre alle varie tasse generiche, ma poi, alla fine cosa rimane – solo il NULLA. Le promesse politiche ed elettorali difficilmente vengono esaudite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.