MOLTI STATALI SONO SCESI IN PIAZZA IN MASSA CHIEDENDO PIU’ ATTENZIONE DA PARTE DEL GOVERNO: RINNOVO DEL CONTRATTO E ASSUNZIONI

Roma, 9 giu 2019 – L’opposizione di oggi si schiera con i sindacati. E quando erano loro al Governo e che facevano orecchie da mercanti? Lo sciopero ci sta’ tutto ovviamente, i problemi degli statali e dei MILITARI non dirigenti sono tanti. Alla fine e’ piu’ facile dire che sono tutti uguali, che sostenere qualcuno; dipende se sono forza di governo o se sono forza di opposizione. Per questi partiti italiani basta cambiare il colore della maglia e usare un tono diverso: ringhioso se all’opposizione, diplomazia se al Governo. Un sistema di governare inaccettabile e che il cittadino e’ ben conscio di come ragionano, funzionano e ci prendono per i fondelli! Uno sciopero come quello di ieri non si e’ visto mai negli anni del blocco stipendiale 2010-2018. Uno sciopero che non si e’ visto mai quando ci hanno tolto importanti istituti, tipo la pensione retributiva; la scala mobile, l’aumento dell’eta’ pensionabile, il blocco delle assunzioni che dura da 40 anni ormai. Per non parlare anche della liquidazione che ci danno a rate in piu’ anni.

Chiedono oggi queste cose: nuove assunzioni e contratto di lavoro, quando si sa che il Governo sta lottando con l’Europa per la questione finanziaria e dell’economa che ristagna. Mancano i soldi, manca il lavoro, siamo pieni di debiti lasciati da tutti i precedenti governi, e ovviamente compreso questo che ci indebita ancora. Uno sciopero fatto proprio in questo momento in cui il Governo sembra traballare. Cosa gli puo’ dare un governo che non si sa neanche se durera’ fino a  domani? NON E’ CHE SIA QUINDI UNA QUESTIONE PIU’ POLITICA CHE DI TUTELA DEI DIPENDENTI STATALI?

Ma torniamo allo sciopero di ieri 8/6/2019.

I Sindacati chiedono l’avvio della contrattazione economica del triennio 2019/21 e anche piu’ soldi. Inoltre chiedono lo sblocco del turn over con decine di migliaia di assunzioni sotto lo stato. Sempre per il sindacato, si sta ragionando su 85 euro lordi al mese come rinnovo del contratto. Una cifra concessa anche dal Governo Gentiloni. Ma il Sindacato di oggi, che era anche quello di ieri, vuole di piu’ da questo Governo. Come mai ora e non prima?

La grande assente e’ stata come al solito la voce dei militari. Forse lavorano sotto traccia?

Per il sindacato si va verso lo sciopero generale. Vedremo in seguito cosa succedera’.

 

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Unisciti ai nostri Gruppi/Chat su TELEGRAM, cerca "Militari e Forze di Polizia" e "Graduati Forze Armate" - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.