EX MILITARE DI LEVA CHE SI FACEVA PASSARE PER MILITARE ESCE DI SENNO E COMINCIA A SPARARE A CASERTA. Terrore in un bar

Roma, 19 giu 2019 – Terrore a Caserta, dove un EX militare di leva che si faceva credere un militare  ha prima minacciato i passanti con una pistola e poi si è barricato in un bar dicendo di voler fare una strage. E successo nel rione Tescione, dove verso ore 13 si è verificata una sparatoria. Gianfranco Lamonica di 45 anni parlava spesso del suo lavoro in Afghanistan. Quando è entrato nel bar ha prima puntato l’arma contro la gabbia del pappagallo poi contro la cassiera, che ha avuto un malore. Infine, la sparatoria. L’uomo con problemi psichici ha esploso diversi colpi con la pistola, poi rivelatasi finta, tanto che la polizia è stata costretta a rispondere al fuoco. L’uomo è stato colpito con tre colpi dalla polizia, ora è in ospedale le condizioni stabili.

AGGIORNAMENTO

IL FINTO SOLDATO CHE FACEVA L’ EROE. GIRAVA PER LA CITTA’ IN MIMETICA E CON ARMI GIOCATTOLO

Tutti lo conoscevano come “Il Sergente”. Nel quartiere pensavano che il militare che ha provocato la sparatoria in un bar del centro di Caserta fosse un reduce  perché non parlava d’altro che delle sue missioni all’estero. In realtà Gianfranco Lamonica non è mai stato un militare se non per la leva, nel 1998. Disoccupato nulla facente, vive con l’anziana madre a Puccianiello e in casa aveva cinque armi ad aria compressa, un miniarsenale di fucili per il softair.

 

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Unisciti ai nostri Gruppi/Chat su TELEGRAM, cerca "Militari e Forze di Polizia" e "Graduati Forze Armate" - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.