CO.CE.R. MARINA: AVVICENDAMENTO DEL CAPO DI STATO MAGGIORE DELLA MARINA MILITARE. All’Ammiraglio Girardelli subentra l’Ammiraglio Giuseppe Cavo Dragone

Nella Foto: il Primo Luogotenente Ciavarelli (Delegato Cocer Marina) saluta il Capo di Stato Maggiore uscente Ammiraglio Girardelli.

Roma, 20 giu 2019 – GIA’ DOMANI L’INSEDIAMENTO DEL NUOVO CAPO DI STATO MAGGIORE DELLA MARINA MILITARE. Una nomina arrivata di gran fretta per la mancanza di un accordo all’interno del Governo su un nome che potesse andare bene a tutti i Ministri interessati. Nominato ieri 19 giugno, gia’ domani 21 giugno 2019 si svolgera’ la cerimonia per l’avvicendamento al vertice della FF.AA.. L’Ammiraglio Cavo Dragone era prossimo a lasciare il servizio per raggiunti limiti di eta’, nel febbraio 2020. A questo punto, al fine di terminare il triennio come Capo di Stato Maggiore della Marina Militare, sara’ trattenuto fino alla sua naturale scadenza del mandato triennale. L’Ammiraglio Cavo Dragone e’ uomo stimato, preparato e che sapra’ condurre benissimo la forza armata. Purtroppo pero’ questa nomina mina la naturale rotazione EMA (Esercito, Marina, Aeronautica) come prossimo Capo di Stato Maggiore della Difesa; una rotazione che per ben due volte vede l’Esercito prevalere sulle altre due forze armate: prima con l’esclusione dell’Aeronautica ed ora con l’esclusione della Marina Militare. Segue comunicato stampa Cocer Marina Militare.

In occasione del passaggio di consegne tra i Capi di Stato Maggiore della Marina Militare il Co.Ce.R. Marina augura un futuro ricco di soddisfazioni personali all’Amm. Valter Girardelli, interlocutore attento e capace della rappresentanza militare, che dopo oltre quaranta anni di carriera lascia il servizio. In  qualità di delegati del Co.Ce.R. a nome del personale rappresentato, ci congratuliamo con l’Amm. Giuseppe Cavo Dragone per la prestigiosa nomina a Capo di Stato Maggiore della Marina, al quale fin da subito, consapevoli della sue capacità operative ed umane, chiediamo azioni atte a incentivare motivazione e spirito di servizio negli uomini e nelle donne della Forza Armata.

I “marinai” attendono la risoluzione di importanti questioni inerenti il riconoscimento dei giusti compensi per chi svolge attività operativa, la logistica di supporto, gli aspetti connessi alla sicurezza fisica mentale e sociale negli ambienti di lavoro nonché la carenza numerica del personale.

Siamo sicuri che lavoreremo proficuamente insieme.

Viva la Marina.

Roma, 20 Giugno 2019

FIRMATO: Co.Ce.R. MARINA

 

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Unisciti ai nostri Gruppi/Chat su TELEGRAM, cerca "Militari e Forze di Polizia" e "Graduati Forze Armate" - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.