ECCO FINALMENTE I COMPENSI CHE SARANNO RICONOSCIUTI PER IL F.E.S.I. 2018, IN PAGAMENTO ENTRO L’ESTATE 2019

Roma, 4 lug 2019 – PUBBLICATE LE TABELLE DEI COMPENSI DEL FONDO PER L’EFFICIENZA DEI SERVIZI ISTITUZIONALI DEL PERSONALE MILITARE DELLE FORZE ARMATE (LA COSI’ DETTA PRODUTTIVITA’). Il compenso si riferisce all’anno 2018 e sara’ pagato entro l’estate, almeno si spera, poiche’ qualcuno azzardava anche l’ipotesi settembre oppure ottobre. Si tratta comunque di poca cosa se messa a confronto con altre categorie di lavoratori e stando nel nostro settore prendiamo meno del personale delle Forze di Polizia. Come al solito vengono riconosciuti compensi maggiorati al personale che lavora presso organi di vertice. Come mai? Qualcuno ci spiegava che stando in quegli uffici non hanno altre entrate tipo il CFI. Perche’ chi lavora in pereferia negli organi Logistici vede mai il CFI o straordinari?

Inoltre, da quest’anno sono stati riconosciuti compensi particolari per il personale che occupa alcuni incarichi. Peccato che anche qui gli importi siano uguali per tutti. Forse fra tutti e 5 gli incarichi riconosciuti avrei differenziato i compensi, riconoscendoli in base alla responsabilita’ economica e il carico di lavoro, che tra tutti questi incarichi per me e’ il consegnatario per debito di custodia che risponde DA SOLO di materiali per milioni di euro per le esigenze Istituzionali dell’Ente e della Difesa, di migliaia di materiali nei magazzini, gestiti da lui e personale di fiducia, ed e’ nominato con decreto degli Organi Centrali. L’incarico rappresenta piu’ mansioni in una sola figura:  magazziniere, custode, impiegato, ragioniere e commercialista con responsabilita’ amministrativa e controllato dalla Corte dei Conti. Risponde dell’introduzione, della distribuzione e della conservazione dei materiali, nonche’ dell’emissione dei documenti amministrativi e gestione acquisti con fatture. A fine anno presenta il conto patrimoniale alla Corte dei Conti e ne risponde.La responsabilita’ si estende poi fino a 5 anni da quando ha lasciato l’incarico.

Non so cosa sia l’incarico di sensor operator e per cui non mi esprimo.

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Unisciti ai nostri Gruppi/Chat su TELEGRAM, cerca "Militari e Forze di Polizia" e "Graduati Forze Armate" - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

4 thoughts on “ECCO FINALMENTE I COMPENSI CHE SARANNO RICONOSCIUTI PER IL F.E.S.I. 2018, IN PAGAMENTO ENTRO L’ESTATE 2019”

  1. Volevo informarla che tra Consegnatario per debito di custodia e debito di vigilanza tra le responsabilità cui ha accennato sono uguali a parte della resa della contabilità alla direzione di amministrazione competente e non alla corte dei conti. Tutte le altre cose di seguito riportate le fanno entrambi ” che risponde DA SOLO di materiali per milioni di euro per le esigenze Istituzionali dell’Ente e della Difesa, di migliaia di materiali nei magazzini, gestiti da lui e personale di fiducia, ed e’ nominato con decreto degli Organi Centrali. L’incarico rappresenta piu’ mansioni in una sola figura: magazziniere, custode, impiegato, ragioniere e commercialista con responsabilita’ amministrativa e controllato dalla Corte dei Conti. Risponde dell’introduzione, della distribuzione e della conservazione dei materiali, nonche’ dell’emissione dei documenti amministrativi e gestione acquisti con fatture. A fine anno presenta il conto patrimoniale alla Corte dei Conti e ne risponde.La responsabilita’ si estende poi fino a 5 anni da quando ha lasciato l’incarico.”
    Un Consegnatario per debito di vigilanza ha se bene più di 1 milione e mezzo di euro in carico….

  2. la contabilita’ si consegna per entrambi alla direzione di amministrazione. Per la custodia poi prosegue verso la corte dei conti, e dopo circa 7 anni ti arriva il decreto del giudice della corte dei conti per la distruzione, se tutto va bene. Su questo non discutere che e’ cosi’. per il resto andava responsabilizzato anche il consegnatario di vigilanza, con responsabilita’ economica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.