SEA WATCH. L’analisi

Roma, 4 lug 2019 – TUTTO BENE CIO’ CHE FINISCE BENE?  Questo, come spiega l’ammiraglio sulla sua pagina Facebook, cozza con la sentenza della Cassazione:

“Anche ai fini dell’applicazione dell’art. 1099 cod. nav. (rifiuto di obbedienza a nave da guerra), questa corte ha già avuto modo di affermare che “una motovedetta armata della Guardia di Finanza, in servizio di polizia marittima, deve essere considerata nave da guerra” (Cass. Sez. III, n. 9978 del 30.6.1987, Morleo, rv. 176694)”.

Ma il Comando Generale della Guardia di Finanza, così come mirabimente ha fatto l’Ammiraglio De Felice, si è per caso pronunciato in merito ai gravissimi fatti incresciosi avvenuti a Lampedusa, laddove sono stati colpiti i propri militari della stessa Guardia di Finanza?

O questi militari sono stati lasciati all’oblio dell’anti onore, come tanti squilibrati che sarebbero semplicemente feriti, schiacciati o annegati?

E tutto questo nell’adempimento di un dovere, ovvero in questo caso, pure considerato l’eccelsa Sentenza, che supera il confine della realtà, “per niente”?

La corsa, compreso il legale speronamento, di tutti i traghetti Ong a Lampedusa o in tutti i porti d’Italia è cominciata?

Quali saranno i nuovi ordini dei nostri militari?
Chiudete gli occhi e voltatevi dall’altra parte?
Usi obbedir tacendo e tacendo morir?
E no! Nec recisa recedit!

I nostri militari della Guardia di Finanza, i semplici Finanzieri lo hanno ancora una volta dimostrato.
E i vertici?

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Unisciti ai nostri Gruppi/Chat su TELEGRAM, cerca "Militari e Forze di Polizia" e "Graduati Forze Armate" - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.