TFS STATALI (LIQUIDAZIONE DI BUONUSCITA): FIRMATO DAL CAPO DEL GOVERNO PROF. CONTE IL DPCM PER AVERE PARTE DELLA PROPRIA LIQUIDAZIONE ENTRO 75 GIORNI DALL’ULTIMO GIORNO DI SERVIZIO

Roma, 7 lug 20149 – CI VOLEVA QUESTO GOVERNO PER DARCI PARTE DELLA LIQUIDAZIONE SUBITO, ANZICHE’ DOPO DUE ANNI CHE SI E’ IN PENSIONE? Nessun costo a carico del pensionato. Dalla legge cosi’ detta “quota 100” che ha anticipato la pensione per tutti i privati e statali che se pure anziani, non potevano accedere alla pensione, alla concessione della liquidazione TFS entro 75 giorni dal momento che si lascia il servizio. La norma prevede la concessione di 45.000 euro al dipendente sulla garanzia INPS. Gli interessi, molto bassi in questo caso, saranno recuperati in fase di dichiarazione dei redditi (modello 730). Le rate saranno pagate dall’INPS all’istituto di credito indicato dal Governo, che eroghera’ l’anticipo della pensione.

Mancava soltanto l’ultimo passaggio, il DPCM attuativo, preparato e sottoposto dal Ministro BONGIORNO alla firma dal Presidente del Consiglio CONTE. Appena finito l’iter di controllo presso il Garante per la protezione dei dati personali e all’Autorità garante della concorrenza e del mercato e, in seguito, al Consiglio di stato, si potra’ presentare la domanda per avere i soldi.

Una conquista per i lavoratori che hanno lavorato una vita e che si erano visti bloccare la liquidazione dal governo circa 10 anni fa, a causa dei bilanci disastrosi in cui versava lo stato. Ora grazie a questa norma carabinieri, poliziotti, militari, vigili del fuoco e ogni dipendente statale puo’ avere in anticipo la sua “piccola” liquidazione nell’attesa poi di avere tutta la somma alla scadenza del triennio.

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Unisciti ai nostri Gruppi/Chat su TELEGRAM, cerca "Militari e Forze di Polizia" e "Graduati Forze Armate" - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

3 thoughts on “TFS STATALI (LIQUIDAZIONE DI BUONUSCITA): FIRMATO DAL CAPO DEL GOVERNO PROF. CONTE IL DPCM PER AVERE PARTE DELLA PROPRIA LIQUIDAZIONE ENTRO 75 GIORNI DALL’ULTIMO GIORNO DI SERVIZIO”

  1. avete scritto “una conquista per i lavoratori” ma state scherzando? pagare degli interessi anche se minimi che verranno recuperati sul 730? su dei soldi miei? che lo stato mi sta trattenendo per 3 anni anticostituzionalmente?
    se per voi questa è una vittoria allora fanno bene a chiamarci ITALIANI

  2. Ci deve essere un virus a Roma che colpisce indiscriminatamente chiunque vi metta piede, si chiama ladrocinius sindrom. Come al solito il trucco c’è e si vede pure. Non solo decidi tu quale banca deve darmi quello che mi spetta di diritto, ma mi obblighi pure a pregare quella banca di darmelo, inclinandomi da tergo a novanta gradi e offrendogli persino degli interessi per l’enorme favore concessomi, e ringraziando cd governo per non avermi fatto investire per due anni quella somma che mi avrebbe verosimilmente fruttato un qualche beneficio giacché, in tal caso, avrei visto elevarsi il mio reddito ai fini Irpef con conseguente incremento dell’aliquota. Ma grazie!!!! Davvero una conquista epocale!!!!!!!

  3. Ma sono matti ? I soldi NOSTRI vengono accantonati per essere consegnati SUBITO dopo aver smesso di lavorare. Questa è il tfr, lo dice anche l’acronimo: trattamento di fine rapporto. NON ESISTONO ALTRE SOLUZIONI. I SOLDI DEVONO ESSERE VERSATI SUL PROPRIO CONTO CORRENTE, IL GIORNO DOPO AVER SMESSO DI LAVORARE. I SOLDI SONO I NOSTRI E NON DELLO STATO, LO VOLETE CAPIRE ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.