AVVIO CONCERTAZIONE ECONOMICA MILITARI E POLIZIOTTI: ANCORA FUMATA NERA DA PARTE DEL GOVERNO

Roma, 18 lug 2019 – DELIBERA CO.CE.R.. UNA CONCERTAZIONE CHE NON RIESCE A PARTIRE. Sono tante le promesse, le parole, ma di fatti concreti ancora nulla. Non c’e’ dubbio che per l’anno in corso mancano i soldi. Non c’e’ nessun finanziamento economico per rinnovare il contratto di lavoro 2019/21. Alle fine se tutto va bene, forse, potranno essere stanziati dei soldi a partire dal 2020. Per il 2019 bisogna accontentarsi ormai dei SOLI 14 euro lordi al mese di vacanza contrattuale, percepita solo perche’ gia’ prevista dalla legge. Per il resto buoi pesto. E’ pero’ bene e giusto che venga avviata la procedura di concertazione per poi non trovarci in ritardo al momento della formazione della finanziaria del del 2020 dove il governo dovra’ stanziare i fondi economici per rinnovare finalmente i contratti di lavoro di tutti i dipendenti statali, MILITARI compresi.

Gli Statali, militari e poliziotti, hanno gia’ pagato tantissimo con il blocco degli stipendi operato dal 2009 al 2015. Una perdita secca sulla busta paga di circa 400 – 500 euro. Ci hanno impoveriti e dobbiamo anche stare zitti e aspettare?

E’ anche questo uno dei motivi che il Luogotenente FICO PASQUALE del COCER ESERCITO ha deciso di iniziare una seconda astensione alimentare, a distanza di pochi mesi, e in piena estate, giusto per sensibilizzare il Governo e dare corso alle rassicurazione e promesse ricevute dal nostro collega, nel precedente sciopero della fame, culminato con gli incontri con il Ministro della Difesa e poi con il capo del Governo Prof. CONTE.

SEGUE DELIBERA COCER DI OGGI 18/7/2019.

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Unisciti ai nostri Gruppi/Chat su TELEGRAM, cerca "Militari e Forze di Polizia" e "Graduati Forze Armate" - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

2 thoughts on “AVVIO CONCERTAZIONE ECONOMICA MILITARI E POLIZIOTTI: ANCORA FUMATA NERA DA PARTE DEL GOVERNO”

  1. C’é un enorme disparità di trattamento tra chi veste la divisa. E’ mai possibile che la parte direttiva diciamo quella dal grado di maggiore in su viene estromessa dai contratti ed é stata quella che negli ultimi venti anni quella che non ha mai perso una lira/centesimo e nell’anno 2017 ha percepito circa 500-600 euro mensile in più al suo già ottimo stipendio. Se le divise che si indossino sono uguali di colore e hanno come scopo la lo stesso fine lavorativo, anche la parte economica dovrebbe essere uguale per tutti, o tutti sotto contratto nazionale o tutti con il sistema degli Ufficiali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.