SUICIDI MILITARI : CERTIFICATO IL GRAVE RITARDO DI ATTENZIONE NEGLI ANNI A QUESTO GRAVISSIMO FENOMENO. A cura della redazione del SINDACATO MILITARE SIULM 

Roma, 24 lug 2019 – SIAMO QUASI ALL’ANNO ZERO DOPO TANTISSIMI SUICIDI E SI CITANO DATI NON TOTALMENTE ESATTI . NON CITATI I NUMERI DI SUICIDI DI QUEST’ANNO. Servizio a cura del Sindacato SIULM. OGGI 24 luglio, alle ore 9, la Commissione Difesa, nell’ambito della discussione su iniziative volte ad assicurare supporto psicologico al personale militare, ha svolto l’audizione di rappresentanti del Comitato tecnico scientifico di Psichiatria e Psicologia militare e di rappresentati del Centro veterani della difesa.
Auditi: Presidente del comitato tecnico scientifico Gen. Isp. Roberto Biselli ; il direttore centro veterani Difesa Col. Cosimo Buccolieri ; Capo dipartimento tecnico scientifico Col. Florigio Lista .
Il Comitato è un organo a carattere interforze composto dai maggiori esperti delle FFAA .
Di seguito alcuni passaggi che noi consideriamo di rilievo. 
Gen. BISELLI: “Riteniamo importante il supporto morale e il supporto psicologico nell’ambito di fenomeni da stress o sindrome suicidiaria. Il supporto morale è affidato a figure di base come il comandante, il cappellano e colleghi anziani “ (!) .  Come SIULM ci chiediamo  a cosa serva il supporto morale, oltre il poco che già è,  se o nel caso i disagi sono provocati da una delle figure indicate come riferimenti. Ovvero, se il comandante o figura a lui molto vicina è causa di stress o atteggiamenti persecutori da “doping disciplinare” o ipotetico mobbing individuale o collettivo , come ci si può rivolgere allo stesso? 
Da quanto si è ascoltato, ovvero illustrazione di  progetti in itinere o avviati da poco, appare evidente che, negli scorsi anni , c’è stata una grandissima disattenzione , sia di vertice che politica,  verso il fenomeno suicidi che ha raggiunto numeri inaccettabili. 
Dopo anni di suicidi appare di essere all’anno zero ! Questo non è certo un bel segnale ed anche questo tema evidenzia come il personale abbia estremo bisogno di veri e dignitosi diritti rappresentativi sindacali a tutela di lavoro e salute.  
Una grande e grave disattenzione che, solo da pochi mesi e anche grazie al Ministro Difesa, ( anche gli auditi hanno sottolineato il grande interesse del ministro  sul tema ), che ha dato imput e indirizzi di azione precisi, e appare diverso anche l’interesse della politica grazie anche  a coloro che richiamano e denunciano la gravità del fenomeno,  tra questi noi del SIULM , si sta cercando di colmare, a fronte di assordanti silenzi rappresentativi che durano da lustri.  
Il Gen Biselli , nella sua relazione, tra l’altro ha dichiarato  : “ La Sindrome da stress è più importante del fenomeno suicidiario, è vero che sui suicidi c’è stato qualche numero in più negli ultimi 2 /3 anni , ma rimane un fenomeno che è nei limiti rispetto alla popolazione civile . E’ chiaro che nel nostro ambito è più eclatante in quanto, soprattutto nei Carabinieri, viene usata arma da fuoco . Comunque il numero è in linea con quello della popolazione civile “ – “ La sindrome da Stress è considerato fenomeno importante non solo in riferimento a conseguenze dopo operazioni all’estero” . QUESTE DICHIARAZIONI ci hanno sorpreso veramente molto in quanto non esatte e secondo noi sottovalutano il tema suicidi!
Interviene, tra gli altri parlamentari l’On. Del Monaco ( M5S ):  Riferisce dati del periodo 2010 / 2016 con  255 suicidi di cui 92 Carabinieri e 62 Poliziotti. Dichiara : “ Chiedo se è stata fatta un indagine di natura psicologica prima e/o dopo missione”. Ricorda anche recenti suicidi di operatori di strade sicure.
COME SIULM ABBIAMO VERIFICATO I DATI CITATI dall’attento On. Del Monaco, in effetti per anni i dati dei suicidi NON sono stati resi noti. La data in cui c’è un inizio di chiarezza e consapevolezza è il 15 settembre 2016, quando il sottosegretario all’Interno Domenico Manzione diffuse per la prima volta in parlamento alcuni dati ufficiali aggregati dei suicidi tra le forze di polizia, ferme al quinquennio 2009-2014. In media 12 suicidi all’anno: 62 sono stati quelli tra gli agenti di polizia, 92 tra i carabinieri, 45 nella guardia di finanza, 47 tra i poliziotti penitenziari, otto tra i militari del  corpo forestale oggi accorpato nell’ Arma dei CC. 
Per il quinquennio successivo come SIULM riferiamo i dati dell’Osservatorio dell’associazione Cerchio blu che cerca di offrire dati il più possibile completi. E così si può arrivare al  BIENNIO 2015-2016 quando i suicidi sono stati in tutto 66, di cui  34 nel 2015 e 32 nel 2016. QUINDI ,  tra il 2010 e il 2016, ben 255 cittadini in uniforme  si sono tolti la vita. Un numero molto elevato e SICURAMENTE la percentuale NON è AFFATTO SIMILE A QUELLO DELLA POPOLAZIONE CIVILE COME AFFERMATO OGGI IN COMMISSIONE DIFESA MA È ALMENO DOPPIA SE NON VICINA AL TRIPLO . 
Se consideriamo solo i Carabinieri, la differenza è ancora più marcata. 
ANCHE in base a questi dati ci permettiamo di dissentire con quanto ascoltato oggi in commissione in riferimento a quella che ci appare una  sottovalutazione o sottostima del dato complessivo dei suicidi e della percentuale rispetto alla popolazione civile.  AGGIUNGIAMO che dall’inizio del 2019 ci sono stati , purtroppo già 27 suicidi di cui 8 Carabinieri e questo potrebbe essere un anno drammaticamente da record . 
On. Rossini  chiede : “ Quanto è limitato nel dialogo un militare che si deve rivolgere ad uno psicologo militare ? Il centro veterani è aperto a personale in servizio ed in congedo?”
On. Deidda: “ Il numero dei suicidi sta aumentando. Vorremmo capire se il personale è preparato nel percepire fenomeni di depressione o sofferenza“.  In replica propone di assumere piu persone specializzate invece di usufruire di strutture civili  esterne. 
Qui il link integrale dell’audizione : https://webtv.camera.it/evento/14858

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Unisciti ai nostri Gruppi/Chat su TELEGRAM, cerca "Militari e Forze di Polizia" e "Graduati Forze Armate" - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.