STOP DI 18 MESI ALL’ESPORTAZIONE DI BOMBE D’AEREO (MA NON PER LE ALTRE ARMI) VERSO ARABIA SAUDITA ED EMIRATI ARABI

Roma, 31 lug 2019 – Per i prossimi 18 mesi le licenze della Rwm per l’esportazione di bombe d’aereo e componenti verso l’Arabia Saudita e gli Emirati Arabi Uniti saranno sospese.

L’azienda del gruppo tedesco Rheinmetall con sede a Domusnovas, in Sardegna, e a Ghedi (BS), ha recepito l’invito del Parlamento Italiano: il 25 giugno scorso una mozione di maggioranza votata alla Camera aveva chiesto al governo di bloccare l’esportazione di alcuni tipi di armi (bombe d’aereo e missili) verso i due Paesi fino a che non ci sarà una svolta concreta nel processo di pace con lo Yemen.

“Dopo anni in cui governi di ogni colore si sono nascosti dietro al rispetto della Legge 185/90, per la prima volta comunichiamo una chiara presa di posizione politica – commenta Yana Ehm, deputata del M5S – Questo è l’importantissimo risultato che abbiamo raggiunto  approvando la mozione della maggioranza presentata alla Camera per manifestare la volontà dell’Italia di agire per cercare di arginare un conflitto come quello in corso in Yemen in grado di generare una delle più gravi crisi umanitarie di tutti i tempi”.

Sono state respinte le altre 4 mozioni presentate da Liberi e Uguali, Partito democratico, Fratelli d’Italia e Forza Italia, che sul testo presentato dalla maggioranza si sono astenute. Scalfarotto: “E’ sbagliata la proposta, perché propone di vietare solo le bombe da aereo e i missili, non le altre armi”

Cerca nel sito

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Unisciti ai nostri Gruppi/Chat su TELEGRAM, cerca "Militari e Forze di Polizia" e "Graduati Forze Armate" - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.