POLIZIA PENITENZIARIA / CONCORSO TRUCCATO PER IL RECLUTAMENTO

Roma, 9 ago 2019 – Concorso truccato per le prove per il reclutamento nel Corpo della Polizia Penitenziaria. Le risposte ai quiz c erano acquistate giorni prima per migliaia di euro. Segnalazioni attraverso apparecchi elettronici durante la prova scritta. Il sostituto procuratore della Repubblica di Napoli, Novelli ha chiuso le indagini nei confronti di due irpini finiti nell’inchiesta ribattezzata “Concorsopoli”.

Un’indagine  condotta dalla guardia di finanza di Napoli  che si è focalizzata sul concorso di reclutamentodel 2016.

400 i posti disponibili, molti dei quali sarebbero stati assegnati proprio attraverso il trucco, scoperto dai militari attraverso accertamenti focalizzati anche su telefoni e utilizzo di social network.

La divulgazione del materiale relativo alle prove sarebbe avvenuto attraverso il ruolo di un indagato che aveva legami con l’azienda che si era procurato l’appalto per l’elaborazione, la stampa e la fornitura dei questionari per l’utilizzo della prova scritta.

Alcuni concorrenti erano stati scoperti mentre, durante la prova scritta, utilizzavano telefonini e braccialetti che avrebbero riproposto le sequenze esatte delle risposte.

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Unisciti ai nostri Gruppi/Chat su TELEGRAM, cerca "Militari e Forze di Polizia" e "Graduati Forze Armate" - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.