STRADE SICURE: IL DECRETO SICUREZZA BIS FATTO APPROVARE DA SALVINI DIMENTICA I MILITARI DI STRADE SICURE. Una dimenticanza vista come un certo disinteresse da parte del Vice Ministro

Roma, 10 ago 2019 – MOLTI I DANNI A CARICO DEI MILITARI: DAL DECRETO SICUREZZA BIS ALLA CADUTA DEL GOVERNO, CON BUONA PACE DI TUTTI I PROVVEDIMENTI DA APPROVARE. In sostanza una gran perdita di tempo e lungaggini per il personale militare che attende l’approvazione del contratto di lavoro 2019/21 e il provvedimento correttivo al riordino dei gradi. Per non parlare poi della legge da approvare sui sindacati. Sara’ tutto da rifare. Tutto da ridiscutere. E non e’ detto che tutto fili dritto come si poteva immaginare prima con altre forze politiche al Governo. E per giunta il Decreto sicurezza bis appena approvato non dispone nessun fondo economico extra per l’impegno dei militari in strade sicure. Piu’ di 7000 ragazze e ragazzi dimenticati. 

Anche il Co.Ce.R. Esercito, dove il suo personale rappresentato e’ il piu’ impegnato in strade sicure con gli oltre 7500 donne e uomini, si sente dimenticato e trascurato. E ancora: «Non una parola o un euro per chi ogni giorno, con elevatissima professionalità, contribuisce in maniera fondamentale alla sicurezza dei cittadini sulle strade, tra la gente e per la gente».

Anche il Senatore di Forza Italia, Maurizio Gasparri critica il provvedimento: «Ha ragione la Rappresentanza del Cocer Esercito quando parla dell’Operazione Strade Sicure come di manovalanza a basso costo. Nel corso della dichiarazione di voto di Forza Italia sulla fiducia al Decreto Sicurezza bis avevo richiamato il Governo all’assenza, nel provvedimento, di adeguate risorse per l’intero comparto e, nello specifico, avevo chiesto più attenzione per chi ogni giorno presta servizio per la nostra sicurezza sulle strade italiane”.

CADUTO UN GOVERNO SE NE RIFA’ UN ALTRO? Perche’ no, la Costituzione lo prevede e si spera che sia cosi, con buona pace della Lega e di Salvini, che dei militari poco importa, almeno cosi’ sembra. In Parlamento esistono i numeri per fare un altro Governo. Vedremo gli sviluppi in questi giorni.

I DANNI CAUSATI SONO TANTI, E NON SOLO PER I MILITARI

Non si puo’ fare cadere un governo in piene ferie estive, dove anche il parlamento e’ in ferie, gettandolo nel cestino e causando con questa infelice scelta pesanti ripercussioni economiche; non ultima la questione della finanziaria di fine anno che ancora non c’e’. I mercati internazionali gia’ sono al lavoro per “purgarci”. Insomma e’ un disastro. E’ QUESTA LA RESPONSABILITA’ CHE UNA PARTE POLITICA HA DEL PAESE E DEL SUO POPOLO? Abbandonarli in piena crisi economica? Pensavo meglio, ma alla fine e’ la solita solfa di un partito poco affidabile prima e meno affidabile alla luce dei risultati di oggi.

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Unisciti ai nostri Gruppi/Chat su TELEGRAM, cerca "Militari e Forze di Polizia" e "Graduati Forze Armate" - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

2 thoughts on “STRADE SICURE: IL DECRETO SICUREZZA BIS FATTO APPROVARE DA SALVINI DIMENTICA I MILITARI DI STRADE SICURE. Una dimenticanza vista come un certo disinteresse da parte del Vice Ministro”

  1. per favore non diamo nomi di colpevoli. Purtroppo al governo è presente gente che sta solo da pochi anni (PIU DI 20 ANNI )

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.