ALLOGGI DI SERVIZIO. SITUAZIONE SUI SINE TITULO. DISCUSSIONE IN COMMISSIONE DIFESA E PARERE DEL COMITATO CASADIRITTO

Roma, 13 ago 2019 – Pubblichiamo un resoconto sulla discussione degli alloggi in Commissione Difesa del 30.7.2019 e l’intervento, a fondo pagina, del Comitato Casadiritto dell’11.8.2019. IV COMMISSIONE PERMANENTE (Difesa). 7-00248 Frusone, 7-00276 Frailis e 7-00293 Deidda: Sugli alloggi di servizio militari. (Seguito della discussione congiunta e rinvio). La Commissione prosegue la discussione congiunta delle risoluzioni in oggetto, rinviata nella seduta del 24 luglio 2019. Gianluca RIZZO, presidente, comunica che, in data 26 luglio, è stata assegnata alla Commissione la risoluzione n. 7-00293 Deidda che, vertendo sulla stessa materia, sarà svolta congiuntamente con le risoluzioni in discussione.

Salvatore DEIDDA (FDI): Illustra, quindi, sinteticamente la propria risoluzione che focalizza l’attenzione soprattutto sull’opportunità di prevedere un adeguato coinvolgimento dei comitati degli inquilini degli alloggi della Difesa.

Ritiene importante che si eviti di dare avvio ad una politica volta al recupero coatto degli alloggi in cui risiedono le persone e le famiglie appartenenti alla categoria dei sine titulo ed auspica che la maggioranza  intenda valutare positivamente le proposte avanzate.

Infine, osserva che un contributo utile per risolvere la problematica sarebbe quello di istituire per tutte le Forze armate la categoria degli alloggi di servizio gratuiti a incarico (Asgi), attualmente prevista esclusivamente per l’Arma dei carabinieri.

Luca FRUSONE (M5S) manifesta apprezzamento per i contributi che provengono dai vari gruppi sottolineando come tutti gli atti di indirizzo presentati abbiano la medesima finalità che è quella di mettere ordine nel complicato regime relativo agli alloggi di servizio della Difesa.

Rileva che sia la risoluzione del gruppo del Partito democratico, sia quella del gruppo di Fratelli d’Italia prestano particolare attenzione alla situazione degli inquilini sine titulo e, al riguardo, ribadisce che non vi è alcuna intenzione di penalizzare chi si trova in condizioni di economiche disagiate o in cattivo stato di salute.

Ritiene tuttavia necessario chiarire che il coinvolgimento dei comitati d’inquilini civili non sia previsto per gli alloggi di servizio temporaneo (AST), dal momento che questi possono essere assegnati solo al personale  militare in ragione di incarichi di servizio temporanei.

Salvatore DEIDDA (FDI) precisa che molte delle associazioni di inquilini non sono note a tutti e che la  formulazione letterale dell’atto di indirizzo è volutamente generica consentire un coinvolgi- mento sufficientemente ampio.

Gianluca RIZZO, presidente, nessun altro chiedendo di intervenire, rinvia il seguito della discussione ad altra seduta. La seduta termina alle 10.25.


 

Cerca nel sito

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Unisciti ai nostri Gruppi/Chat su TELEGRAM, cerca "Militari e Forze di Polizia" e "Graduati Forze Armate" - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.