GIRO SULLA MOTO D’ACQUA DEL FIGLIO DI SALVINI, ORA IL PM DI RAVENNA INDAGA E APRE UN FASCICOLO

Roma, 22 ago 2019 – la Procura di Ravenna ha aperto un fascicolo contro ignoti in merito a quanto avvenuto il 30 luglio nelle acque di Milano Marittima.

Quel giorno il figlio di Salvini aveva fatto un  giro in mare su di una moto d’acqua della Polizia di Stato guidata da un agente in servizio. Come scrive Repubblica, la decisione dei giudici di Ravenna si deduce dalla richiesta pervenuta nei giorni scorsi al Ministero dell’Interno, su delega della magistratura, per l’identificazione dei due agenti delle forze dell’ordine che provarono a impedire a un giornalista di Repubblica di riprendere la scena.

Dopo l’esplosione della polemica,  il capo della polizia Franco Gabrielli aveva promesso tutte “le valutazioni” del caso, “sotto il profilo disciplinare e penale”, per capire se ci fossero gli estremi per una “limitazione del diritto di informazione e di cronaca”.

Il caso era stato ridimensionato da Salvini, che aveva liquidato l’episodio come un “errore mio, da papà.

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Unisciti ai nostri Gruppi/Chat su TELEGRAM, cerca "Militari e Forze di Polizia" e "Graduati Forze Armate" - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.