QUATTRO AGENTI DELLA POLIZIA PENITENZIARIA AGGREDITI – SERVE LEGGE SPECIALE PER IL CONTROLLO DELLE CARCERI

Roma, 3 set 2019 – “Se non si interviene con immediatezza e con i provvedimenti necessari presto sarà indispensabile una legge speciale per garantire il controllo degli istituti penitenziari dove il cosiddetto regime delle “celle aperte” ha di fatto consegnato le carceri nelle mani dei detenuti”.

Così si pronuncia il segretario generale del Sindacato Polizia Penitenziaria Aldo Di Giacomo commentando quanto accaduto nel carcere Vallette di Torino, dove quattro agenti di polizia penitenziaria sono stati aggrediti da un detenuto extracomunitario.

“La stagione estiva che sta per terminare –aggiunge –è stata caratterizzata da continue di aggressioni al personale penitenziario – 485 episodi dall’inizio dell’anno – a cui si aggiungono rivolte di detenuti e risse.

E sono soprattutto i detenuti extracomunitari, provenienti da Paesi Africani, come è avvenuto a Torino, i protagonisti delle aggressioni. Del resto non è più un mistero che la mafia nigeriana controlli numerosi carceri del Paese.

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Unisciti ai nostri Gruppi/Chat su TELEGRAM, cerca "Militari e Forze di Polizia" e "Graduati Forze Armate" - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.