TRENTA / L’ex ministra della Difesa nervosa per la mancata conferma: “Voglio stare zitta perché in questo momento potrei dire di tutto e contro tutti”

Roma, 10 sett 2019 – Elisabetta Trenta appare irritata al momento del trasloco dal Ministero della Difesa e dichiara:

“Vado di corsa, ho i minuti contati. Non voglio parlare con i giornali. Nessun giornale si è trovato bene con me. Il trattamento che mi è stato riservato è stato sempre pesante. Tantissimi attacchi”, aveva esordito. Ma in realtà poi ha colto l’occasione per togliersi qualche sassolino dalle scarpe e confessare la verità: “Sapevo che il Movimento non mi avrebbe lasciato al Ministero. Non sono contenta, non meritavo tutto questo”.

La Trenta – intervistata da Il Messaggero – ha sottolineato di essere stata “una delle persone che ha lottato più di tutti contro Salvini. Voglio stare zitta perché in questo momento potrei dire di tutto e contro tutti”. Via Twitter è arrivata la risposta del leader della Lega: “Avete capito con che “alleati” affidabili abbiamo dovuto lavorare per un anno??? Potranno scappare per un po’, ma tanto alla fine vinciamo noi!”.

Il dubbio è che l’ex ministra della Difesa non sia stata tutelata fino in fondo da Luigi Di Maio: “Non so se Luigi mi abbia difeso, queste cose vanno valutate a freddo e non a caldo. Adesso ho mille pensieri contrastanti. E tanta rabbia”.

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Unisciti ai nostri Gruppi/Chat su TELEGRAM, cerca "Militari e Forze di Polizia" e "Graduati Forze Armate" - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.