MILITARI IMPUNITI? Accertato in Tribunale che uno ha sbagliato, e’ giusto che paga! Chiesta dal COCER una norma per escludere i militari dalla responsabilità civile verso terzi in occasione di condanna per fatti avvenuti in servizio. IERI LA NOTIZIA DI CONDANNA DI RISARCIMENTO DI UN GENERALE DI NASSIRYAH, E SUBITO IERI PRONTA LA DELIBERA.

Roma, 13 set 2019 – Pubblichiamo di seguito un interessante articolo sulla questione in oggetto, diffusa dal Sindacato dei Militari, a seguito di una delibera del COCER Comparto Difesa. Titolo: Nassiryah, Cocer chiede norma salva generale Stano, Sindacato dei Militari: Ministro Guerini prenda le distanze da pericolose derive militariste e richieste di impunità.

Aricolo. La richiesta formulata ieri, 12 settembre, dal Cocer (Consiglio Centrale della rappresentanza militare) ai vertici militari e al neo Ministro della difesa, volta a chiedere l’approvazione di una norma ‘ad hoc’ per escludere i militari dalla responsabilità civile verso terzi in occasione di condanna per fatti avvenuti in servizio, va respinta con forza.

Anche il solo pensare di poter ascoltare il Cocer per recepire una simile e aberrante richiesta equivarrebbe ad un voler dare spazio a pericolose derive militariste che rischierebbero di sottomettere l’intera compagine militare agli umori e alle velleità di una classe militare dirigente che fin troppo spesso ha dimostrato di agire secondo interpretazioni e interessi personali, talvolta anche contro e oltre la legge.

Davanti alla legge i militari sono come tutti gli altri cittadini e chi li vorrebbe diversi e impuniti non può restare dentro le istituzioni e meno che mai nelle Forze armate il cui compito è quello di essere fedeli alla Repubblica italiana di osservarne la Costituzione e le leggi e di salvaguardare le libere istituzioni.

Già nel 2009 ci fu un tentativo del governo presieduto dall’allora premier Silvio Berlusconi – Ministro della difesa Ignazio La Russa – per salvare i generali dal processo per la strage di Nassiryah che in quegli anni si stava celebrando davanti al Tribunale Militare di Roma.

L’allora Ministro La Russa, solo dopo la protesta dei reduci e dei familiari delle vittime, decise di non avvalersi della norma “salva generali” e in quell’occasione il Cocer non intervenne per tutelare i reduci e le famiglie delle vittime. Ora, invece, vorrebbe salvare il generale Stano dalle sue acclarate responsabilità. Se ti interessa l’articolo continua a leggerlo qui >>>

Cerca nel sito

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Unisciti ai nostri Gruppi/Chat su TELEGRAM, cerca "Militari e Forze di Polizia" e "Graduati Forze Armate" - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

One thought on “MILITARI IMPUNITI? Accertato in Tribunale che uno ha sbagliato, e’ giusto che paga! Chiesta dal COCER una norma per escludere i militari dalla responsabilità civile verso terzi in occasione di condanna per fatti avvenuti in servizio. IERI LA NOTIZIA DI CONDANNA DI RISARCIMENTO DI UN GENERALE DI NASSIRYAH, E SUBITO IERI PRONTA LA DELIBERA.”

  1. Questa è una delle tante proposte fatte in favore dei generali.
    (FINALMENTE )è stata fatta giustizia per le vittime di Nassiriya.
    Il cocer non è contento della sentenza?
    Mi auguro che arrivino i sindacati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.