FURBETTI DEL CARTELLINO, NUOVO MINISTRO, NIENTE PIU’ IMPRONTE DIGITALI PER IL CONTROLLO DEGLI STATALI

Roma, 17 set 2019 – GOVERNO CHE ARRIVA, CARTELLINO CHE TROVI. Una battaglia “bandiera” dell’ex Ministro della Funzione Pubblica On. Bongiorno che oggi viene subito cassata dal nuovo Ministro DADONE. Quella delle impronte digitali sembrava essere la soluzione a tutti i casi di assenteismo. Ma lo statale ha sette vite come i gatti, e anche questa volta gli va bene. Quindi nessun controllo cosi’ stringente perche’ ora viene ritenuto troppo invasivo della privacy personale. Ma gli statali sono abituati a tutto, compresi i cittadini e quindi non ci si scandalizza. Vediamo come risolveranno lo scandaloso problema dell’assenteismo.

L’intenzione del neo ministro DADONE sarebbe quella di verificare l’effettiva presenza al lavoro utilizzando l’innovazione tecnologica, ma con strumenti meno criminalizzanti. Il decreto attuativo emanato dalla Bongiorno per attuare i controlli biometrici dei dipendenti statali sarà dunque modificato. L’idea sarebbe comunque quella di attendere l’opinione del garante della Privacy al quale è stato inviato il decreto Bongiorno. Puoi approfondire qui >>>

Vedremo come andra’ a finire. GIA’ I FURBETTI PASSATI E FUTURI POSSONO TIRARE UN SOSPIRO DI SOLLIEVO…

Cerca nel sito

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Unisciti ai nostri Gruppi/Chat su TELEGRAM, cerca "Militari e Forze di Polizia" e "Graduati Forze Armate" - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.