LADRI SEMPRE IN AZIONE, ANCHE NELLA CASERMA DEI CARABINIERI

Roma, 20 sett 2019 – Un napoletano che era stato arrestato in precedenza insieme al padre  sei mesi prima per furto di batterie per ripetitori telefonici, era riuscito ad evitare il carcere, ma con l’obbligo di firma, quindi doveva recarsi come al solito alla stazione Carabinieri.

Tre giorni fa si è presentato, come di consueto, alla stazione dei Carabinieri di Grumo Nevano per l’apposizione della firma. Successivamente uscito nel cortile della caserma, ha notato un borsello appoggiato  sulla sella di uno scooter. Senza pensarci due volte lo ha indebitamente prelevato ed infilandondolo sotto i vestiti, poi è andato via.

Il borsello apparteneva ad un carabiniere che si era allontanato dal suo mezzo per pochi minuti. Una volta tornato si è reso conto della sparizione. Consultando poi  i video registrati dalle telecamere di sorveglianza, i militari hanno smascherato il ladro.

Quindi i militari sono andati alla ricerca del giovane che una volta rintracciato non è rimasto per niente sorpreso perchè consapevole del reato commesso. E’ finito di nuovo in manette e verrà giudicato per direttissima per furto aggravato. Il lato comico della vicenda è che il borsello rubato conteneva solo un paio di guanti da motociclista.

Cerca nel sito

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Unisciti ai nostri Gruppi/Chat su TELEGRAM, cerca "Militari e Forze di Polizia" e "Graduati Forze Armate" - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.