GUAI IN VISTA PER IL GENERALE PAPPALARDO (Ora in pensione ed ex Parlamentare della Repubblica), E’ ACCUSATO DI VILIPENDIO AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA E DI AVER ISTIGATO ARRESTI ILLEGALI

Roma, 21 sett 2019 – AVEVAMO SEGUITO QUEL PERIODO DOVE SI VEDEVA IL GENERALE CHE OPERAVA FINTI ARRESTI, COME PROVOCAZIONE. MA MAI AVREMMO PENSATO CHE ALLA FINE SI METTEVA NEI GUAI. GLI AUGURIAMO CERTAMENTE DI RISOLVERE AL MEGLIO QUESTA NUOVA ACCUSA. Qui un vecchio servizio del 2018 su una polemica innescata con l’On. Boldrini, ex Presidente della Camera dei Deputati durante un comizio, vedi qui >>> Nulla passa inosservato quando si va a toccare l’onorabilità di un Capo di Stato o dei simboli che rappresentano lo stato democratico. Con l’avvento dei social ormai quasi tutti si sentono autorizzati a lanciare offese gratuite a persone, politici, forze dell’ordine ecc., dimenticando che come nella vita reale, quello che viene detto e scritto contro qualcuno puo’ prefigurare un reato. Ed  è notizia di tutti i giorni che qualcuno viene “pizzicato” e portato in tribunale per l’accusa di offese e calunnie.

Ora si apprende dagli organi di stampa che il generale Antonio Pappalardo da sempre noto per le sue “accorate e colorite esternazioni”,  ha attirato a sè l’attenzione della Magistratura e dovrà rispondere in primo luogo di aver offeso il Capo dello Stato Sergio Mattarella e per questo è stato rinviato a giudizio per l’accusa di vilipendio del presidente della Repubblica.


L’ex alto Ufficiale dei Carabinieri, il 21 dicembre 2017 si presentò al Quirinale per notificare “un verbale d’arresto” a carico del Capo dello Stato per  usurpazione di potere politico, definendolo, in presenza di più persone, un usurpatore. Pappalardo aveva detto: “Ho chiesto io stesso al giudice di andare a processo. Voglio capire se ci sarà un giudice che mi spiegherà se quello che ho fatto è un qualcosa di illegale o meno. Oppure è lo stesso Mattarella ad esser stato votato da un parlamento illegittimo? Questa domanda merita o meno risposta? Sono tutti incompetenti?”.

Avrebbe anche istigato gli appartenenti alle forze dell’ordine ad arrestare i membri del Governo e del Parlamento “perché da lui ritenuti privi di legittimazione” sulla base di una sentenza della Corte costituzionale del 2014. Pappalardo è accusato anche di aver  dato al comandante della stazione dei carabinieri di Abano Terme un ordine di cattura e  successivamente di averlo inviato, per posta elettronica, ai comandi dell’Arma in tutta Italia.

Con questo modo di agire e sulla base di quel documento, secondo il pm, avrebbe imposto ai tutti i comandanti di dare esecuzione all’ordine istigandoli a commettere un arresto illegale perché compiuto abusando dei poteri inerenti le loro funzioni.

Cerca nel sito

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Unisciti ai nostri Gruppi/Chat su TELEGRAM, cerca "Militari e Forze di Polizia" e "Graduati Forze Armate" - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

2 thoughts on “GUAI IN VISTA PER IL GENERALE PAPPALARDO (Ora in pensione ed ex Parlamentare della Repubblica), E’ ACCUSATO DI VILIPENDIO AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA E DI AVER ISTIGATO ARRESTI ILLEGALI”

  1. Avrebbe anche istigato gli appartenenti alle forze dell’ordine ad arrestare i membri del Governo e del Parlamento “perché da lui ritenuti privi di legittimazione” sulla base di una sentenza della Corte costituzionale del 2014, perché non vi informate se è realmente come dice Pappalardo o meno,ma se è realmente come dice lui,dovete informare il popolo altrimenti siete complici di reato ..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.