FESI ANNO 2019 / Iniziate le trattative con gli Stati Maggiori. Chiesti INGIUSTAMENTE piu’ soldi per i militari che lavorano a Roma e ALTRE CITTA’ METROPOLITANE. Vediamo il perche’ di questa singolare proposta

Roma, 10 ott 2019 – IL CO.CE.R. CHIEDE ANCHE DI AUMENTARE GLI INCARICHI PERCETTORI DI UN EXTRA FESI IN BASE AGLI INCARICHI E CHIEDE ANCHE DI DARE DI PIU’ A CHI ABITA A ROMA E ALTRE CITTA’ METROPOLITANE, SOLO PER IL FATTO CHE HANNO UN DISAGIO SUI TRASPORTI. E SE VENISSERO A LAVORARE AL NORD IN CITTA’ NON METROPOLITANE E A ROMA O AL SUD E ALTROVE CI MANDASSERO ALTRE PERSONE? Questa del disagio casa lavoro ricompare dopo l’aborto della proposta dell’anno scorso dello stato maggiore, di dare piu’ soldi a maggiori e tenenti colonnelli abitanti in provincia di Roma. Prima o poi ritornano? Chi sta a Roma e’ gia’ privilegiato”. Punto.

Vediamo le due delibere:

Per il Fondo Efficienza Servizi Istituzionali, il CO.CE.R. dell’Esercito ha chiesto con delibera dell’8/10/2019 l’autorizzazione a formare un gruppo di lavoro congiunto per discutere con lo SME il fondo FESI 2019, da pagare nell’anno 2020.

Sempre su questo argomento, invece, il COCER del COMPARTO DIFESA, con delibera del 10/10/2019 ha espresso il proprio parere su alcuni aspetti relativi alla distribuzione del FESI.

Una NOSTRA considerazione negativa va al fatto che questi delegati del COCER hanno chiesto una maggiorazione del 5 per cento per il personale che lavora a Roma o altre citta’ metropolitane, giusto per andare incontro al disagio per raggiungere da casa propria il posto di lavoro. Potrebbero chiedere il trasferimento al nord o al sud in citta’ non metropolitane e lasciare questi posti molto ambiti ad altrettanti colleghi distanti da Roma piu’ di 500 km, costretti a fare i pendolari a vita!

Non si puo’ incentivare tutto, altrimenti si SNATURA il FESI, il quale serve ad incentivare il lavoro sotto il profilo della produttivita’ e della maggiore responsabilita’, e non a incentivare le persone per incoraggiarle ad andare al lavoro al mattino. Se uno ritiene scomodo di lavorare in una citta’ metropolitana puo’ tranquillamente lasciare il posto ad un altro collega che invece gli rimarrebbe comodo andarci, chiedendo il trasferimento. Comunque le citta’ metropolitane sono queste: Bari; Bologna; Cagliari; Catania; Firenze; Genova; Messina; Milano; Napoli; Palermo; Reggio Calabria; Roma; Torino; Venezia.

Vedi intera delibera Cocer difesa >>>

Per il resto, il Cocer Comparto Difesa si esprime sui questi argomenti:

SEGUE DELIBERA DEL COCER ESERCITO.

 

Articolo modificato ore 20.30 del 10.10.2019.

Cerca nel sito

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Unisciti ai nostri Gruppi/Chat su TELEGRAM, cerca "Militari e Forze di Polizia" e "Graduati Forze Armate" - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

One thought on “FESI ANNO 2019 / Iniziate le trattative con gli Stati Maggiori. Chiesti INGIUSTAMENTE piu’ soldi per i militari che lavorano a Roma e ALTRE CITTA’ METROPOLITANE. Vediamo il perche’ di questa singolare proposta”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.