RIORDINO DEI RUOLI: INADEGUATEZZA DELL’UNITA’ DEL COMPARTO

Roma, 29 ott 2019 – Comunicato stampa. Il COCER Esercito, in considerazione degli incontri svolti con l’Amministrazione Difesa in merito ai correttivi al riordino dei ruoli, prende atto con profonda sofferenza che anche questo provvedimento produrrà nuove ed ulteriori sperequazioni tra il personale dei Comparti Difesa e Sicurezza.

Ormai da molti anni il COCER Comparto Difesa insegue i provvedimenti destinati al Comparto Sicurezza con strumenti rappresentativi limitati ed inadeguati ai tempi, in quanto le esigenze e le peculiarità delle Amministrazioni sono differenti.

Ultima prova ne è il correttivo al riordino dei ruoli che dimostra, ancora una volta, l’impossibilità di recepire per la Difesa i provvedimenti funzionali al Comparto Sicurezza, come ad esempio l’apertura delle carriere del personale del Comparto Difesa rispetto a quello della Sicurezza.

In tale contesto è giunto il momento, nel provvedimento in esame, di sancire legislativamente l’autonomia dei Comparti e garantirne l’agibilità rappresentativa, riconoscendo la piena legittimità ad operare al Comparto Difesa per tutte le tematiche afferenti il personale delle Forze Armate.

Roma, 29 ottobre 2019

IL COCER ESERCITO

Il presente Comunicato Stampa è stato approvato all’unanimità con la Delibera n.36/2019 del Co.Ce.R. Sezione Esercito.

 

Cerca nel sito

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Unisciti ai nostri Gruppi/Chat su TELEGRAM, cerca "Militari e Forze di Polizia" e "Graduati Forze Armate" - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

One thought on “RIORDINO DEI RUOLI: INADEGUATEZZA DELL’UNITA’ DEL COMPARTO”

  1. E quindi? Che senso ha questo comunicato? Quale peso incisivo ha scalfito nelle Istituzioni?
    Forse manca il senso che una cosa deve avere per rilevarsi di peso e risultare incisiva.
    Signori rappresentanti, nessuno vi ascolta e vi vengono imposte scelte e soluzioni già pronte?
    Verbalizzate che TUTTI quanti, quando venite convocati e vi presentano il piatto di lenticchie, vi alzate e ve ne andate. Il comunicato si che avrebbe un maggior peso. La volta successiva invece del piatto di lenticchie vi viene propinato il piatto di aria fritta? Stessa cosa, vi alzate TUTTI e ve ne andate, in maniera educata, dissentendo, verbalizzando e mettendo il personale che rappresentate nelle condizioni di essere informato dalle Alpi alle Piramidi.

    Signori, non ci pigliamo in giro, io ho ancora nelle orecchie l’audio di un certo ministro dell’interno del governo Renzi che zittiva un rappresentante dell’A.M. che si lamentava del riordino dei gradi già deciso a tavolino, quello famoso del nuovo grado da 1° Luogotenente. Quel Maresciallo si è stato zitto e ha accettato insieme agli altri il piatto di croste di formaggio.
    Se qualcuno mi rappresenta lo faccia sul serio, esponendosi e dissentire in forma corretta quando deve, nella massima legalità, i comunicati approvati all’unanimità ormai non mi interessano più, stanno diventando fotocopie una degli altri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.