Audizione in Parlamento Ministro della Difesa Guerini, Sindacato Aeronautica Militare – SIAM: deludente e incomprensibile disattenzione verso il personale militare

Roma, 31 ott 2019 – RIORDINO E SINDACATI MILITARI. SIAMO ALLE SOLITE. CAMBIANO I MINISTRI MA I PROBLEMI RIMANGONO IRRISOLTI. segue comunicato syampa. Dal recente intervento in Commissione Difesa del Ministro Guerini emerge un preoccupante distacco dalla realtà riferita al personale delle forze armate, in particolare quando ha parlato di risultati soddisfacenti in tema di correttivi al riordino in totale controtendenza con quanto, invece, è la percezione del personale militare. Inoltre, anche quando vagamente cita il percorso parlamentare del ddl sui sindacati militari, il Ministro Guerini auspica “soluzioni condivise e confacenti agli interessi di tutti “, confondendo il riconoscimento di diritti fondamentali previsti dalla Costituzione con gli interessi di alcuni non ben specificati soggetti.

Il SIAM esprime preoccupazione per queste prime dichiarazioni del Ministro, a nostro avviso molto confuse, specialmente in tema di personale e di diritti. Attendiamo, pertanto, di incontrarlo presto per approfondire e chiedere maggiore chiarezza e determinazione su certi temi. Il Sindacato Aeronautica Militare è sempre dalla parte del personale e senza mezzi termini pretende dal massimo responsabile politico del dicastero Difesa maggiore attenzione ai tanti temi di interesse dei militari. Andremo avanti in questa battaglia che si prefigura lunga e dura – conclude nella nota il Segretario Generale Paolo Melis – e non escludiamo che possano svolgere un ruolo decisivo nuovi pronunciamenti delle Corti di Giustizia.

Cerca nel sito

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Unisciti ai nostri Gruppi/Chat su TELEGRAM, cerca "Militari e Forze di Polizia" e "Graduati Forze Armate" - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.