MENO TASSE PER I LAVORATORI (Militari e Statali compresi). Questo il progetto del Governo, spiegato dal Presidente del Consiglio CONTE

Roma, 19 gen 2020 – Video e comunicato a fondo pagina. SECONDO IL GOVERNO SI PARTE DA LUGLIO 2020. I soldi gia’ sono stati stanziati con la finanziaria 2020. Serve solo un Decreto attuativo che il Governo dovra’ emanare al piu’ presto. Soddisfatti i Sindacati, anche se con posizioni diverse tra di loro. Forse sara’ prevista una forma di indennizzo per gli incapienti, che sono coloro che sotto gli 8.000 euro lordi annui non pagano l’IRPEF.

In sostanza si tratta di un incremento di circa 20 euro netti al mese per chi gia’ percepisce il bonus di 80 euro. Per gli altri qualcosa in piu’, fino a circa 90 euro netti al mese a regime per scendere poi a 16 euro al massimo, per gli stipendi piu’ alti, quelli a ridosso dei 40.000 euro lordi annui.

Fonte tabella: repubblica.it. * I beneficiari degli 80 euro (dagli 8.200 euro di reddito fino a 24.600 euro) aggiungeranno 20 euro al mese.

Il taglio del cuneo fiscale che parte da luglio si “fonde” con il BONUS di 80 euro, per chi gia’ lo prende. Per gli stipendi oltre i 28.000 euro lordi annui ci sara’ un taglio delle tasse in forma decrescente per arrivare fino ad un massimo di 16 euro di guadagno per gli stipendi piu’ alti, quelli al limite dei 40.00 euro annui lordi. La tabella qui a lato puo’ essere piu’ esplicativa di noi.

 

VEDIAMO IL COMUNICATO E IL VIDEO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO CONTE.

Meno tasse e più soldi a fine mese per i lavoratori, un Paese più equo, un fisco più semplice. L’intervento sul cuneo fiscale del Governo riguarderà ben 16 milioni di italiani. A partire da luglio potenziamo il bonus già percepito da 11 milioni di lavoratori e dalle loro famiglie, che crescerà a 1.200 euro l’anno. Non ci fermiamo qui: meno tasse e salari più alti anche per i dipendenti con redditi fino a 40mila euro. Si tratta di oltre 4 milioni di cittadini in più.

Per questo obiettivo in legge di bilancio abbiamo già stanziato 3 miliardi per il 2020, che aumentiamo a 5 nel 2021.

Oggi abbiamo parlato di questo piano con i sindacati, in un confronto proficuo e molto costruttivo. A loro ho spiegato che questo taglio del cuneo fiscale è solo il primo mattone del Paese che vogliamo costruire, il primo passo verso una riforma strutturale del sistema fiscale, a partire dall’Irpef.

Non ci lasciamo distrarre né dalle sterili polemiche né dalla stucchevole propaganda di chi soffia nella vita degli italiani angoscia e rassegnazione. Con i fatti stiamo realizzando i nostri impegni, per offrire più serenità, benessere e sicurezza economica ai lavoratori e alle famiglie.

VIDEO.

 

Cerca nel sito

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Unisciti ai nostri Gruppi/Chat su TELEGRAM, cerca "Militari e Forze di Polizia" e "Graduati Forze Armate" - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.