CORONAVIRUS ITALIA / RISCHIO SALUTE / Rientrato il caso sospetto a Bari: èra una donna rientrata da Wuhan. L’ASSOCIAZIONE UNARMA CHIEDE INTERVENTI PREVENTIVI PER I CARABINIERI ESPOSTI. Qualcuno sta pensando anche ai nostri militari esposti in Italia e gli altri impegnati nelle missioni dei teatri operativi?

Roma, 24 gen 2020 – CHE NESSUNO STIA SERENO? Quali precauzioni per i nostri militari esposti in Italia e per chi lavora in teatri operativi all’estero? L’associazione UNARMA mette subito le mani avanti al fine di tutelare la salute dei Carabinieri esposti. UNA NUOVA ONDATA MONDIALE METTE A RISCHIO LA SALUTE DEI CITTADINI. SI TRATTA DEL UN NUOVO VIRUS DENOMINATO CORONA-VIRUS. Il primo caso sospetto in Italia si e’ risolto con un nulla di fatto, fortunatamente. Una banale influenza. Si trattava di una donna barese proveniente dalla Cina e ricoverata nel Policlinico di Bari per un sospetto contagio da virus cinese perché, arrivata al pronto soccorso con sintomi apparentemente influenzali, febbre e tosse, sono state attivate, come da circolare ministeriale, tutte le procedure previste per prevenire la diffusione del virus. Nella serata di ieri il caso si e’ risolto, poiche’ la donna era affetta da una normale influenza.

Sarebbe anche interessante conoscere le prescrizioni impartite, se ce ne sono, al fine di prevenire il possibile contagio da parte dei nostri militari esposti, sia in italia che all’estero. Questa informazione puo’ essere utile per tranquillizzare anche i familiari di questi militari. 

Approfondisci in rete.

Segue comunicato UNARMA.

 

Cerca nel sito

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Unisciti ai nostri Gruppi/Chat su TELEGRAM, cerca "Militari e Forze di Polizia" e "Graduati Forze Armate" - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.