NOIPA, FEBBRAIO MESE DELL’ANSIA

Roma, 21 feb 2020 – SIULM. Il mese di febbraio è diventato ormai un mese carico di ansia per tutti i dipendenti pubblici e quindi anche per i militari italiani. Il conguaglio fiscale anche quest’anno ha portato delle amare sorprese per gli uomini e donne in divisa, al SIULM sono giunte diverse lamentele dagli appartenenti di tutte le Forza Armate senza distinzione di colore.

L’importo degli stipendi NoiPA del mese di febbraio 2020 (che per alcuni inizia già ad essere visibile nell’area ‘Consultazione pagamenti’) potrebbe presentare il conguaglio fiscale, ovvero il saldo tra le ritenute mensili e l’imposta dovuta, relative all’anno fiscale 2019. La conferma si avrà alla pubblicazione del cedolino. Questo calcolo potrebbe risultare a credito o a debito.

Il credito si ha quando l’imposta dovuta è minore delle ritenute delle buste paga del 2019; in questo caso, il lavoratore ha diritto ad un rimborso.

Il debito si ha quando l’imposta dovuta supera le ritenute delle buste paga del 2019; in tal caso, dalla differenza risulta un debito che viene trattenuto nel cedolino.

Come risultato del conguaglio fiscale, alcuni si ritroveranno più soldi sul cedolino di febbraio 2020, mentre altri di meno.

Purtroppo da quando il sistema delle buste paga è gestito da NOIPA si è abbandonata quella gestione virtuosa della tassazione progressiva che rendeva indolore il conguaglio di inizio anno. L’articolo continua qui >>>

 

Cerca nel sito

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Unisciti ai nostri Gruppi/Chat su TELEGRAM, cerca "Militari e Forze di Polizia" e "Graduati Forze Armate" - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.