SALVAGUARDARE IL PERSONALE MILITARE CHE NON SERVE IN CASERMA, LASCIANDOLO A DISPOSIZIONE A CASA. La licenza ordinaria spettante nell’anno rimanga una scelta personale del militare o civile

Roma, 8 mar 2020 – CON L’AVANZARE DEL VIRUS E’ BENE AVERE UNA RISERVA DI PERSONALE “SANO” E PER FARE QUESTO FORSE E’ MEGLIO METTERLO A CASA A DISPOSIZIONE, CON RACCOMANDAZIONE DI RIGUARDARSI, E RICHIAMARLO ALL’EVENIENZA. Per ora non sembra esserci nessun obbligo di mettere in licenza ordinaria forzata il personale. Ma ci sono due commi scritti sul DPCM 8.3.2020 che riguardano la questione delle ferie e che potrebbero essere travisate. Qualche comando infatti ha gia’ diramato disposizioni su questa questione delle ferie. Ma lo ripetiamo da giorni, bisogna mettere il personale militare al sicuro, e non lasciare la scelta di consumare le ferie o meno. E poi?

RACCOMANDARE, PROMUOVERE E FAVORIRE, DEI PERIODI DI LICENZA ORDINARIA. Vediamo insieme di cosa si tratta.

IL PRIMO COMMA riguarda coloro che si trovano nelle ZONE ROSSE, ed e’ previsto dall’art. 1, comma e. del DPCM 8.3.2020, il quale recita: si raccomanda ai datori di lavoro pubblici e privati di promuovere, durante il periodo di efficacia del presente decreto, la fruizione da parte dei lavoratori dipendenti dei periodi di congedo ordinario e di ferie.

IL SECONDO COMMA riguarda coloro che NON si trovano nelle zone rosse, ed e’ previsto dall’art. 2, comma s. del DPCM 8.3.2020, il quale recita: qualora sia possibile, si raccomanda ai datori di lavoro di favorire la fruizione di periodi di congedo ordinario o di ferie.

IL DPCM 8.3.2020 LO TROVI QUI >>>

 

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.