ASSENZE DEL PERSONALE MILITARE NELL’ERA DEL CORONAVIRUS. Comunicato stampa del SIULM e nota della Redazione

Roma, 11 mar 2020 – Corona virus , SIULM: i Comandanti di FFAA, CC, GdF, Capitanerie di Porto, applichino subito ed in modo interforze uniforme le direttive a tutela del personale anche con licenza straordinaria come chiesto da noi e come indicato dal Capo di Stato Maggiore Difesa Gen. Vecciarelli. Vigileremo sulle conseguenze e responsabilità.
Il Capo di Stato Maggiore della Difesa ha ritenuto opportuno, anche grazie e dopo le nostre comunicazioni ufficiali ai vertici, pubblicate anche come articoli sui nostri media, di fornire precise e ulteriori indicazioni allo scopo di salvaguardare la sicurezza del personale e, con essa, la continuità operativa dello strumento militare.

IERI, il Generale Enzo Vecciarelli, CAPO SI STATO MAGGIORE DIFESA HA SCRITTO : “ Ribadisco la necessità che siano adottate MISURE UNIFORMI in merito ai seguenti aspetti: –

informare/sensibilizzare il personale al rispetto delle norme e direttive emanate dal Governo e dagli organi sanitari competenti, con esplicito richiamo al senso di responsabilità, anche nell’ambito della vita privata;

garantire lo svolgimento delle attività imprescindibili per il funzionamento dello Strumento Militare, identificandone le funzioni essenziali ed assicurando a tutti i livelli la continuità di comando;

individuare, attraverso apposite turnazioni, il personale strettamente necessario da mantenere in presenza agevolando, per il restante, Io svolgimento di attività con modalità a distanza, identificando gli strumenti (es.smart working), le modalità e la relativa posizione amministrativa. Ciò al fine di ridurre tutti gli spostamenti a carattere di servizio a quelli strettamente indispensabili ed alleggerire il fenomeno del pendolarismo. In tale quadro, il mio Stato Maggiore provvederà ad individuare, laddove gli attuali strumenti non siano sufficienti, nuove possibili soluzioni da implementare;

prevedere Io svolgimento di attività fuori sede/riunioni/corsi nazionali ed esteri solo in casi di imprescindibile necessità, privilegiandone lo svolgimento con modalità telematiche;

limitare le esercitazioni, sul territorio nazionale e all’estero, solo a quelle assolutamente indispensabili e finalizzate all’approntamento per l’impiego nei Teatri Operativi, contemplando sempre l’adozione di tutte le possibili misure precauzionali che possano garantire una mitigazione dei rischi;

– facilitare il sostegno familiare, in ragione delle esigenze derivanti dall’emergenza in titolo, favorendo la concessione di licenza straordinaria, congedo parentale, etc.

La burocrazia militare, interpretata da molti comandi / comandanti di Area , Basi ecc. ha resistito e si è mostrata, fino ad oggi, lenta, lentissima, pachidermica .Troppi, in tutte le FFAA, nelle Capitanerie di Porto nell’Arma dei Carabinieri e nella Guardia di Finanza, non hanno applicato quello che già appariva chiaro, anche rimandando responsabilità e decisioni .

I comandanti di Area e di Corpo devono essere responsabili, eseguire quanto scritto dal Capo di Stato Maggiore, che rispecchia quanto avevamo già scritto come SIULM, SINDACATO INTERFORZE ,con la minima discrezionalità e massima elasticità e DEVONO applicare le indicazioni sulla licenza straordinaria.

SE in qualche caserma scoppiano dei casi di malattia o contagio per la mancata applicazione di quanto scritto dal Capo di SMD Vecciarelli e di quanto da noi chiesto, potrebbero essere responsabili di danno alla salute del militare, della famiglia del militare e danni al servizio sanitario, oltre che rischiare di mettere in crisi il “sistema” sottraendo personale che si può ammalare, ad eventuali esigenze dovute all’emergenza .
Noi , come SIULM , siamo e saremo in prima fila con i militari di FFAA, Capitaneria di Porto, Carabinieri e GdF, a tutela degli stessi se militari avranno problemi di salute per il non rispetto di chiare disposizioni e richieste fatte anche da noi. RIBADIAMO ANCHE L’APPELLO A CHIUDERE TUTTE LE SCUOLE MILITARI ed i corsi, cominciando SUBITO da quelle di TARANTO che riguardano la Marina Militare e l’Aeronautica come specificato e denunciato ieri.

SIULM.


LA NOTA CHE SEGUE E A CURA DELLA REDAZIONE DEL PORTALE FORZEARMATE.EU

LICENZA ORDINARIA O LICENZA STRAORDINARIA? Facciamo chiarezza, a seguito di richiesta di info di alcuni utenti in merito ad una interpretazione errata di alcuni comandi, i quali vorrebbero concedere la licenza straordinaria, dopo che il personale abbia prima usufruito della licenza ordinaria o recuperi compensativi.

Allo stato attuale non esiste nessuna norma che prevede l’obbligo di concedere la sola licenza ordinaria al personale militare, in luogo della licenza straordinaria per comprovati motivi legati alla sospensione dei servizi educativi per l’infanzia, e di tutto cio’ che rientra nel sostegno familiare.

Anzi, sono state diramate diverse direttive ed e’ chiaro quale fosse l’intendimento della FF.AA.. Infatti le direttive di FF.AA. non hanno fatto altro che adeguarsi alle disposizioni dei Decreti Legge e DPCM, agevolando quel personale che sta vivendo situazioni di disagio derivante dalla sospensione, come gia’ detto, dei servizi educativi per l’infanzia, e tutto cio’ che rientra nel sostegno familiare.

Ecco che per queste motivazioni, lo SME, come le altre FF.AA., ha previsto, in considerazione dell’emergenza coronavirus in atto, l’invio del personale in licenza straordinaria, della tipologia ” per gravi motivi debitamente documentati”. In merito i COMANDANTI DI CORPO del personale interessato, dovranno valutare ciascun singolo caso con ogni consentita favorevole predisposizione.

La licenza straordinaria, per i motivi di cui sopra, va quindi concessa a prescindere dalla preventiva fruizione di altra tipologia di licenza e/o recuperi.

PERTANTO, ALCUNE DOMANDE SONO D’OBBLIGO:

Come mai personale avente mogli titolari di leggi 104 con figli minori a casa non gli viene concessa la straordinaria?

Come mai le valutazioni delle problematiche del personale non vengono fatte singolarmente ma massivamente?

 

Cerca nel sito

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Unisciti ai nostri Gruppi/Chat su TELEGRAM, cerca "Militari e Forze di Polizia" e "Graduati Forze Armate" - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.