NEWS / ECCO LE ULTIME DISPOSIZIONI DI PERSOMIL DI OGGI A CHIARIMENTO DELLE ASSENZE DEL PERSONALE DAL POSTO DI LAVORO

Roma, 11 mar 2020 – Con circolare nr. 115326 di oggi 11.3.2020 PERSOMIL ha diramato le disposizioni applicative a chiarimento di quelle gia’ esistenti. Molti colleghi potranno rimanere a casa svolgendo il cosi’ detto lavoro agile o telelavoro.

Segue circolare PERSOMIL.

 

MINISTERO DELLA DIFESA
DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE

OGGETTO: Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.

A (VEDASI ELENCO INDIRIZZI IN ALLEGATO “A”)

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

1. Il Decreto-Legge 2 marzo 2020, n. 9 ha individuato, quale ulteriore misura per contrastare e contenere l’imprevedibile emergenza epidemiologica, lo strumento del “lavoro agile”, di cui alla legge 22 maggio 2017, n. 81.

2. Sull’argomento, il D.P.C.M. dell’8 marzo 2020 ha ribadito all’art. 2, comma 1, lett. r) che “la modalità di lavoro agile disciplinata dagli articoli da 18 a 23 della legge 22 maggio 2017, n. 81, può essere applicata, per la durata dello stato di emergenza di cui alla deliberazione del Consiglio dei Ministri 31 gennaio 2020, dai datori di lavoro a ogni rapporto di lavoro subordinato, nel rispetto dei principi dalle menzionate disposizioni, anche in assenza degli accordi individuali ivi previsti…”.

3. Ciò posto, il Gabinetto del Ministro della Difesa con nota n. MD_GUDC REG2020 00109002 in data 6 marzo 2020 ha confermato che l’istituto del “lavoro agile” è applicabile, per il periodo di emergenza epidemiologica in atto e, in deroga ai limiti imposti dalla normativa generale, con le speciali modalità, anche al personale militare, ferme restando le esigenze operative di ciascuna Forza Armata/Arma dei Carabinieri.

4. Al riguardo, si ritiene opportuno fornire taluni elementi di dettaglio:

– destinatario del “lavoro agile” è tutto il personale militare in servizio permanente effettivo e gli Ufficiali a disposizione, nonché tutte le categorie del personale in servizio temporaneo ovvero richiamato;

– il “lavoro agile” è autorizzato dalle autorità individuate da parte di ciascuna Forza Armata/Arma dei Carabinieri, a seguito di richiesta/accettazione scritta da parte del personale militare interessato (schema di comunicazione di avvio in allegato “B”), fatte salve eventuali e specifiche disposizioni in materia di obbligatorietà del “lavoro agile” da parte di EI, MM (ivi comprese le peculiari disposizioni per il personale CP), AM e CC;

– ove l’amministrazione non disponga di strumentazioni da fornire, il personale militare si avvarrà dei propri dispositivi, avendo cura di utilizzare la massima diligenza nella custodia della documentazione nel rispetto dei principi di riservatezza e privacy; ogni onere correlato direttamente/indirettamente allo svolgimento della prestazione lavorativa in modalità “lavoro agile” (elettricità, riscaldamento, adsl, fibra, usura/danni agli apparati utilizzati di qualsivoglia natura etc.) non è rimborsato dall’Amministrazione e sarà a carico esclusivo del singolo dipendente. La sola manutenzione degli apparati eventualmente forniti dall’Amministrazione è a carico della stessa;

– la prestazione lavorativa in modalità “lavoro agile” equivale a quella resa presso l’abituale sede di lavoro e costituisce servizio prestato a tutti gli effetti. Il personale in lavoro agile non matura il compenso per lavoro straordinario, né ha titolo al buono pasto.

5. Con la parificazione delle previsioni emergenziali a tutto il territorio nazionale, ai sensi del DPCM 09 marzo 2020, il Dirigente/Comandante di Corpo, assicurando la funzionalità delle attività cui è preposto, può affidare attività in modalità di “lavoro agile” anche senza limiti di 6 giorni/mese, privilegiando il personale nelle condizioni di cui al para 3 della Direttiva n. 1/2020 della Presidenza del Consiglio dei Ministri -Ministro per la pubblica amministrazione in data 25 febbraio 2020.

6. Gli Enti in indirizzo sono invitati a curare la capillare diramazione della presente circolare, consultabile, tra l’altro, sul sito www.persomil.difesa.it di questa Direzione Generale, a tutti i Comandi/Enti dipendenti, per la opportuna e tempestiva informazione del personale interessato.

IL DIRETTORE GENERALE
(Amm. Sq. Pietro Luciano RICCA)

Cerca nel sito

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Unisciti ai nostri Gruppi/Chat su TELEGRAM, cerca "Militari e Forze di Polizia" e "Graduati Forze Armate" - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.